Shop Mobile More Submit  Join Login
About Varied / Hobbyist AngelErik-dAMale/Italy Recent Activity
Deviant for 2 Years
Needs Core Membership
Statistics 5 Deviations 2,583 Comments 10,741 Pageviews
×

Commissions

REALIZZO COMMISSIONI E VENDO LE MIE TAVOLE!!

Commissioni aperte e Vendita privata del mio portfolio illustrativo.

"Faccio sempre del mio meglio per soddisfare tutte le possibili richieste"


"Dò il massimo mettendo sempre un sacco di impegno e lavoro in ogni disegno"

"Creo partendo da una base reale senza inventare dal nulla, modificando e ampliando con mia fantasia ciò che è già realizzato"


1) PER LE COMMISSIONI:

dai 500 POINTS deviantART o 5,00 € ai 2000 POINTS deviantART o 20,00 €

Non ho stilato un prezzo fisso, perché dipende dalla richiesta che ricevo e può cambiare in base a:
- Difficoltà
- Tipo di Colorazione
- Realizzazione interamente Tradizionale
- Realizzazione Tradizionale con Effetti Digitali

Cosa Faccio: Tutto tra cui Landscapes, Magic Card Games, Soft Hentai e Mid Violence
Specializzato in Fan Art, Ritratti di Volti e Sfondi Grafici

Cosa Non Faccio: Yaoi, Yuri, Hentai, Porn, Astract, Sport, High Violence, Horror
Non Invento Personaggi / Scene
Non Esistenti

2) PER LE MIE TAVOLE SELEZIONATE IN VENDITA (ANCHE PER RICHIESTE PERSONALIZZATE):

dai 1000 POINTS deviantART o 10,00 € ai 5000 POINTS deviantART o 50,00 €

CLICCA QUI SOTTO PER VEDERE LE MIE TAVOLE SELEZIONATE (IL MIO PORTFOLIO ILLUSTRATIVO E LA MIA BIOGRAFIA) SUL SITO GIOVANI ARTISTI ITALIANI:
www.giovaniartisti.it/angeleri…

- Ricorda -

Inviami un messaggio privato scrivendo tutto ciò che desideri, attendi poi una mia conferma assieme al preventivo finito.
Una volta definita la bozza, avrai possibilità di vederla e quindi valutarla dicendomi se va bene, se ti piace e cosa ne pensi.
La tavola finita sarà pronta entro il giorno insieme stabilito e a mio carico la porto oppure la invio direttamente a casa tua.
Non pagarmi fino a che non accetto la richiesta ma solo al momento in cui ricevi la tavola, per iniziare la bozza chiedo il 20
% del totale pattuito come caparra.
A casa tua avrai la tavola nel formato originale come da te richiesto ed otterrai sempre sia la versione fisica che quella digitale. 
Per favore non usare le mie opere per scopi commerciali.


- Sto riordinando varie idee in mente e vorrei farne parte con tutti voi
-

Se avete interesse a collaborare e co-produrre insieme a me qualche interessante progetto vi informo che ne sarei davvero lieto e interessato così da unire le nostre arti insieme, sponsorizzare i nostri lavori per farli girare online e mostrarli in fiere, mercatini o eventi speciali per poi magari anche venderli; scrivetemi se interessati per poterne discutere insieme.


Grazie mille per l'attenzione e un Saluto a tutti!!

deviantID

AngelErik-dA's Profile Picture
AngelErik-dA

Artist | Hobbyist | Varied
Italy
Ciao e benvenuti!! Sono Eric, ho 28 anni e condivido idee ed esperienze attraverso il disegno.
Amo i cartoni animati in generale e la mia passione è il mito di Goku in "Dragon Ball".

:) :) su Giovani Artisti Italiani (IL MIO PORTFOLIO ILLUSTRATIVO E LA MIA BIOGRAFIA):
www.giovaniartisti.it/angeleri…
Interests
http://i.imgur.com/L8Hmh9P.png
Akira Toriyama annuncia un nuovo film di Dragon Ball Z nel 2015 al cinema in 2D e 3D!!

Sulla scia dell'enorme trionfo del recentissimo film Battle of Gods - La Battaglia degli Dei, alla fine è successo!!
Il geniale autore Akira Toriyama ha annunciato un nuovissimo lungometraggio animato previsto nel corso del 2015 nelle sale cinematografiche giapponesi.
Stando alle informazioni al momento estrapolate, trama e dettagli sono ancora ignoti ma sappiamo che la storia si baserà su un'idea che lo stesso Akira Toriyama aveva intenzione di inserire nella serializzazione originale del manga e offrirà una trama totalmente inedita e decisamente interessante, più ricca di scene d'azione e "assolutamente divertente".
Toriyama, voce del messaggio d'annuncio, si è detto personalmente coinvolto nel concept della storia, nella sceneggiatura e nel character design dei personaggi,
molto più di Battle of Gods, ritrovandosi non solo a "faticare per disegnarne gli sketch" ma anche ad "incaponirsi su ogni minuscola riga di dialogo". A testimoniare la qualità del film con ottimismo assicurandone i fan ci sono anche, secondo l'autore, le parole di elogio per il lavoro svolto finora pronunciate dal suo primo editor Kazuiko Torishima, uomo mai stato propenso ai complimenti, che si rivela fiduzioso e entusiasta del progetto.
A fianco dell'annuncio ufficiale, la Toei Animation ha reso pubblico il sito del misterioso nuovo film di Dragon Ball Z con le prime
due immagini e una misteriosa frase promozionale:
Il peggior desiderio della storia. Questo è l'inizio della disperazione. Una battaglia importante in una dimensione divina comincia.
Ma prime e vere informazioni arrivano dai rappresentanti Toei con la distribuzione di volantini promozionali che riprendono le immagini del sito ufficiale, il messaggio d'annuncio di Akira Toriyama e, a sorpresa, il primo nome e ruolo dello staff di produzione Tadayoshi Yamamuro: storico nome dell'animazione di alcune puntate delle serie Dragon Ball Z e Dragon Ball GT e di numerosi film tra cui Il Super Saiyan della Leggenda e supervisore dell'animazione di "Dragon Ball Z: Battle of Gods", è confermato come regista del film.


http://www.dragonball2015.com/common/images/main.jpg

L’intero universo aspetta con trepidazione
Storia e Opera Originale, Sceneggiatura, Character Design: Akira Toriyama

Esprimi il tuo desiderio. Esaudirò soltanto una richiesta
C'è qualcuno che voglio che tu riporti in vita
Il desiderio è stato esaudito
Il peggior desiderio della storia. Ora, che inizi la disperazione

L'intero Universo si dispera
Il malvagio imperatore
E' tornato in vita

E' tornato ed è un mostro di un livello totalmente differente dal nostro!
Che sta succedendo?!
Freezer!
Lasciate che vi mostri... la mia ulteriore evoluzione!

Con la prima locandina viene rivelato il titolo della pellicola nella lingua originale giapponese: Dragon Ball Z: Fukkatsu no F (ドラゴンボール Z: 復活のF), in italiano: Dragon Ball Z: La Rinascita di F.
I primi input sulla storia del film affermano che la F del titolo sta per Freezer e che il tiranno verrà riportato in vita grazie alle Sfere del Drago da due suoi soldati, superstiti della sua disfatta: Sorbet
(dalla parola "sorbetto") e Tagoma (gioco di parole del kanji 卵, Tamago, che significa "uovo").
Oltre i tre personaggi appena citati, presenti anche il ritorno di Whis e del Dio della Distruzione Bills, protagonisti del film "Dragon Ball Z: Battle of Gods", e confermano nel cast i nomi di Goku, Vegeta, Crilin e Piccolo.
Il film debutterà nei cinema giapponesi il 18 Aprile 2015 in formato sia 2D che 3D. Il maestro si è espresso anche in una piccola intervista, in cui ha rivelato che l'idea della "F" nel titolo gli è venuta in mente ascoltando il brano "F" della band Maximum The Hormone: singolo giapponese heavy metal dedicato proprio al tiranno Freezer, annunciato come insert song del film nelle scene di battaglia.

E nuovi dettagli sulla musica del film arrivano dalla band femminile j-pop Momoiro Clover Z: definitesi da sempre grandi fan di Dragon Ball, le idol giapponesi sono il secondo gruppo entrato a far parte della colonna sonora di Fukkatsu no F e si occuperanno della theme song originale.
Norihito Sumitomo è stato confermato per tornare come sceneggiatore delle musiche, dopo aver già lavorato a quelle di "Dragon Ball Z: Battle of Gods".

Il sito ufficiale di Dragon Ball Z: Fukkatsu no F si aggiorna con nuove immagini e il primo trailer ufficiale.
Uno scontro fatale!! Comincia una battaglia che trascende gli stessi Dei!!!!
Dopo il combattimento contro il Dio della Distruzione Beerus, la pace è tornata sulla Terra. Due superstiti dell'armata di Freezer, Sorbet e Tagoma, però, sono arrivati sul pianeta alla ricerca delle Sfere del Drago. Il loro obiettivo è resuscitare Freezer, così da riportare il suo esercito al potere. Il peggior vile desiderio della storia è stato esaudito e la resurrezione di Freezer porta la sua vendetta verso Goku e gli altri Saiyan...
La nuova armata di Freezer avanza verso la Terra e Gohan, Piccolo e Crilin affrontano centinaia di soldati nemici. Goku e Vegeta sfidano Freezer, ma egli ha raggiunto un nuovo e travolgente potere!
"Lasciate che vi mostri... la mia ulteriore evoluzione!"
Ora, il sipario sta per aprirsi verso una battaglia come nessun'altra finora...

Ad appena tre mesi dalla sua uscita ufficiale nei cinema giapponesi, il film ottiene la prima licenza estera. La notizia, inizialmente diffusa come un rumor ancora da accertare, viene quest'oggi ribadita dalle principali pagine facebook delle filiali 20th Century Fox locali: il nuovo film di Dragon Ball Z verrà distribuito in America Latina.
Tutto ciò non può non riportarci alle prime licenze estere del precedente Dragon Ball Z: Battle of Gods, dove l'America Latina fu tra i primi Paesi ad annunciare e ottenere la licenza. L'improvviso annuncio per Fukkatsu no F non fa, quindi, che accendere le speranze per un cammino simile a quello di Battle of Gods e l'arrivo di nuove conferme per ulteriori Paesi nelle prossime settimane.
Sorprendentemente, anche per il nostro Paese c'è già una speranza. Recentemente, la Lucky Red, attraverso la pagina facebook ufficiale ha pubblicato la visual art del film, chiedendo ai visitatori quanti di loro non vedessero l'ora di andare al cinema. Naturalmente, questa non è una conferma ufficiale né un annuncio in piena regola, ma di certo è un input che non possiamo non considerare.


A due mesi dalla proiezione giapponese, si scopre che il film Dragon Ball Z: Fukkatsu no F (La Rinascita di F) viene licenziato in Italia.
Nuovamente sotto il nome del gruppo Lucky Red, che nei giorni 1 e 2 Febbraio 2014 ci ha portato il precedente "Dragon Ball Z: Battle of Gods", il film verrà distribuito entro il 2015 in data ancora da definire. A darci la notizia è stata la stessa Lucky Red attraverso una conversazione privata sulla pagina facebook ufficiale. Purtroppo lo staff non ci ha potuto ancora rivelare i diversi dettagli legati alla licenza italiana, ma gli ultimi post sulla pagina ci fanno sperare che approfondimenti non tarderanno ad arrivare.
Attendiamo quindi un comunicato ufficiale.


Se nel 2013 Dragon Ball Z: La Battaglia degli Dei è stato il primo lungometraggio giapponese a essere proiettato nelle sale IMAX in formato standard, Dragon Ball Z: La Rinascita di F diventerà la prima pellicola nipponica a debuttare in 18 cinema IMAX 3D Digital Theaters, cinema le cui sale hanno una risoluzione dello schermo nettamente superiore rispetto la media dei sistemi convenzionali garantendo immagini in altissima definizione tridimensionale per un’esperienza ancora più immersiva nel mondo ideato da Akira Toriyama; sarà proiettato anche in formato 4DX in 10 cinema giapponesi: una tecnologia cinematografica a realtà aumentata che riproduce gli effetti dei film in proiezione tramite effetti in sala, come poltrone semoventi, vento e nebbia.

Il film arriva su schermi IMAX HD e 3D, oltre che nei tradizionali cinema 2D e 3D, e 4DX il 18 Aprile 2015 in Giappone (alla Prima del 18 Aprile vengono distribuiti una serie di omaggi ai primi 1,5 milioni di spettatori). La durata della versione cinematografica sarà di 93 minuti circa.

Massiccia campagna di marketing avanza per la sponsorizzazione del nuovissimo e attesissimo film dedicata ai più fortunati, anche attraverso la ri-proiezione del successo Battle of Gods assieme ai più importanti doppiatori giapponesi della serie.
Il 21 Marzo 2015 si celebra il "“Tenka’ichi Fan Meeting” e in questo evento, la compagnia risponderà a qualsiasi domanda il pubblico gli farà, invitando perfino gli appassionati a presentarsi per "contribuire alla nuova storia di Dragon Ball insieme".
Confermato il primo volume dedicato al manga di "Dragon Ball Z: Fukkatsu no F", disegnato da Toyotaro (Dragon Ball Heroes Victory Mission) sarà diviso in due volumi e racconterà la prima parte della storia della pellicola.
Il sito ufficiale giapponese del film ha aggiunto la sezione Staff e Personaggi aprendo inoltre un blog nel quale si svelano ciclicamente importanti curiosità e dietro le quinte sulla pellicola.
Nuove immagini ufficiali della pellicola rivelano un inedito e superbo chara design addirittura superiore al precedente film, confermando il nuovo e moderno stile dell'autore già inserito nella figura del Super Saiyan God in Battle of Gods.

La Toei Animation ha rilasciato un nuovo trailer che allega un esempio dell'insert song "F" (Freezer) dei Maximum the Hormone e della theme song "Z no Chikai" (La Promessa della Z) delle Momoiro Clover Z.
Il video mostra diversi esempi del combattimento dei guerrieri Z contro l'esercito di Freezer arrivando a rivelare tre novità: la presenza del personaggio
Jaco il Pattugliatore Galattico, il protagonista della mini serie Ginga Patrol Jako, prequel di Dragon Ball, l'aspetto della nuova ulteriore forma di Freezer, ovvero "Golden Freezer" e il nuovo Super Saiyan God Super Saiyan per Goku e Vegeta.
Con successo, si svela così la base principale del film condita da lunghe battaglie ed epiche trasformazioni in puro stile DBZ.

La promozione di Dragon Ball Z: Fukkatsu no F sembra voler mirare veramente in alto e non sorprende scoprire che la Toei Animation si è prefissata l'obiettivo di incassare anche più del precedente Dragon Ball Z: Battle of Gods.
Il sito Bunka Tsūshin ha pubblicato un'intervista con Hidenobu Muramatsu, manager degli incassi dei film della Toei, che tra varie informazioni e opinioni sulle strategie di mercato e i prossimi progetti della società, ha rivelato che la Toei Animation mira ad un incasso complessivo di 4 miliardi di ¥ per La Rinascita di F (cifra che possiamo approssimare sui 30 milioni e mezzo di euro); una cifra ben superiore rispetto i 3 miliardi di ¥ de La Battaglia degli Dei.

E' stato inoltre dichiarato che la 'F' del titolo non stia solo per 'Freezer', ma sia dedicata anche a tutti i 'Fan' che supportano da sempre la serie.
Un retroscena svela, che per la prima volta, alla fine dei titoli di coda sarà presente una scena nascosta che porterà nuove ipotesi sul finale.


Il film Dragon Ball Z Fukkatsu no F (La Rinascita di F) ufficialmente distribuito questo 18 Aprile e rilasciato in 658 sale cinematografiche giapponesi, ha stabilito ottimi risultati come previsto superando il precedente Dragon Ball Z Battle of Gods.
Il nuovo film di Dragon Ball è il totale d'apertura più alto del 2015 in Giappone, battendo film importanti come 
"Fast & Furious 7".

*tutti i valori sono approssimati
Settimana 1: 960.586.350 ¥ (7.505.671 € circa)
Settimana 2: 1.833.000.000 ¥ (13.661.000 € circa)
Settimana 3: 2.620.000.000 ¥ (19.400.000 € circa)
Settimana 4: 3.280.000.000 ¥ (24.246.000 € circa)
Settimana 5: 3.430.000.000 ¥ (24.512.000 € circa)
Settimana 6: 3.530.000.000 ¥ (25.227.000 € circa)
Settimana 7: 3.590.000.000 ¥ (25.656.000 € circa)
Settimana 8: 3.630.000.000 ¥ (25.942.000 € circa)
Settimana 9: 3.650.000.000 ¥ (26.085.000 € circa)
Settimana 10: 3.667.000.000 ¥ (27.063.445 € € circa)
Settimana 11: 3.700.000.000 ¥ circa (27.307.000 €)

Totale stimato al box office giapponese:
3.740.000.000 ¥ circa (27.450.000 €)

La corsa cinematografica del film si è conclusa ufficialmente il 28 Giugno 2015 con 11 settimane di proiezione, un incasso di circa 3.740.000.000 ¥ (27.450.000 €) e un totale più o meno pari a 2,8 milioni di biglietti venduti. Un eccezionale risultato, quello giapponese, che va ad affiancarsi all'altrettanto eccezionale incasso mondiale.

Il successo è stato portato avanti dalle uscite internazionali degli ultimi mesi, in particolare dalla recente in America Latina, che hanno portato il totale a inizio Luglio ad un valore approssimato di 44.325.000 €. Le ultime settimane in America Latina e la release in Nord America del 4 Agosto hanno confermato il totale di ben 49.126.000 €. Oltre ad essere vicino alla soglia dei 50.000.000 €, supera ufficialmente gli incassi globali di Battle of Gods, pari a circa 46.150.000 €.
In Nord America con soli tre giorni di proiezione ed appena 895 sale ha raggiunto 4 milioni d'incasso, un risultato straordinario
per un film d’animazione giapponese, un record di cui l’autore Akira Toriyama può andare fiero. La compagnia americana indipendente che ha portato Dragon Ball nelle sale USA adesso può riuscire ad entrare nella top-10 dei migliori risultati degli anime al cinema, superando l’incasso globale di un capolavoro come Il Castello Errante di Howl dello Studio Ghibli e diventando così uno degli anime più visti nei cinema americani.
L'arrivo in Australia e Nuova Zelanda e il sempre maggiore successo della proiezione in Nord America, conclusasi col totale di 7.487.230 € grazie a 200 sale aggiunte, ha fatto fortemente avanzare gli incassi del film ormai giunti al totale di circa 54.550.000 €. Stando ai dati diffusi, il debutto australiano del 6 - 9 Agosto ha visto il film guadagnare un totale di 894.550 € in soli 61 cinema posizionandosi al 6° posto dei film più visti in quei giorni e 115.900 € in Nuova Zelanda. Inoltre, si parla di una proiezione non propriamente pubblicizzata in Trinidad e Tobago, dove ha guadagnato 47.000 €.

TOTALE INCASSO NEI PAESI IN CUI E' STATO LICENZIATO CINEMATOGRAFICAMENTE: 61.768.190 $


3 wins & 4 nominations

1 NOMINATION
COME MIGLIORE FILM D'ANIMAZIONE DEL 2015

Awards of the Japanese Academy 2016

Nominated
Award of the Japanese Academy              
Best Animation Film



Col titolo in inglese Dragon Ball Z: Resurrection 'F', la Toei Animation dichiara che non permette una distribuzione internazionale prima di un certo periodo ma durante la Prima annuncia la notizia che il film verrà distribuito prossimamente al cinema in 74 Paesi di tutto il mondo; ha quindi pubblicato un comunicato ufficiale sulla notizia che ha confermato così una distribuzione estera.
Nel comunicato sono interessanti due punti "E' stato bellissimo viaggiare in limousine e camminare sul red carpet a Los Angeles. Lo staff ci ha detto che non c'era mai stato un raduno simile prima d'ora e mi fa piacere vedere come Goku e i suoi amici stiano aprendo le loro ali in tutto il mondo"-"Dragon Ball è amato in tutto il mondo: in America, Francia, Italia, Brasile, Australia, Indonesia, Egitto, Sud Corea e in tanti altri Paesi!".


Giappone: proiezioni anteprima, 30-31 Marzo e 2 Aprile 2015
Nord America: red carpet e proiezione anteprima mondiale in lingua originale giapponese con sottotitoli in inglese, 11 Aprile 2015
Francia: proiezione maratona Battle of Gods - Resurrection 'F' in lingua originale giapponese con sottotitoli in francese, 29 Giugno - 5 Settembre - 11 Settembre 2015
Nord America: proiezione anteprima con doppiaggio originale nord americano, 2 Luglio 2015

Taiwan
: 1 Maggio 2015
Singapore, Malesia: 7 Maggio 2015
Hong Kong: 21 Maggio 2015
Filippine: 10 Giugno 2015
Brasile, Cile, Costa Rica, Repubblica Dominicana, El Salvador: 18 Giugno 2015
Guatemala, Honduras, Nicaragua, Panamà, Perù, Porto Rico: 18 Giugno 2015
Messico, Ecuador: 19 Giugno 2015
Argentina, Bolivia, Uruguay: 25 Giugno 2015
Colombia, Venezuela: 26 Giugno 2015

Nord America e Canada: dal 4 al 12 Agosto 2015 - EVENTO LIMITATO AL CINEMA
Australia e Nuova Zelanda: dal 6 al 9 Agosto 2015
Emirati Arabi Uniti: 8, 10 Settembre 2015
Belgio: 11 Settembre 2015

Italia: 12, 13, 14 Settembre 2015 - EVENTO SPECIALE AL CINEMA IN 2D e IN 3D
Regno Unito: 30 Settembre 2015
Corea del Sud: 1 Ottobre 2015
Serbia: 22 Ottobre 2015
Macedonia: 29 Ottobre 2015
Spagna: 6, 7, 8, 9 Novembre 2015
Germania: 8 Settembre 2016



Da quando ne è stata annunciata la distribuzione italiana, i fan di Dragon Ball fremono nell'attesa di vedere al cinema il nuovo film di Goku.
Ottenuto in Giappone come pronosticato incassi record, a distanza di mesi ancora non è disponibile una data di uscita italiana, fatto che ha spinto i fan a bombardare di moltissime richieste la pagina facebook di Lucky Red con l'hashtag #‎luckyredmuoviti.
Quindi, il gruppo
con una seconda conversazione privata sulla pagina facebook ufficiale ha dichiarato: "Vi risponderemo appena abbiamo stabilito una data. Il vostro interesse ci fa davvero piacere e faremo del nostro meglio per dare al film la visibilità che merita, abbiate pazienza".
In una terza conversazione privata: "Apprezziamo la vostra passione nei confronti di Dragon Ball. Il vostro interesse è anche il nostro e vi assicuriamo che stiamo lavorando al film. Presto vi daremo tutte le informazioni".

Italiano

Grandi novità per la distribuzione italiana del film "Dragon Ball Z: Fukkatsu no F".
L'1 luglio La Lucky Red ha aggiornato il listino film 2015 che elenca i film che verranno distribuiti entro la fine dell'anno. Tra questi, spicca
anche "Fukkatsu no F", in italiano ora ufficialmente e fedelmente tradotto come "Dragon Ball Z: La Resurrezione di 'F'".
Purtroppo, ancora nessuna data d'uscita. D'altro canto, la Lucky Red fa ben sperare in novità a breve. In post pubblici e privati, sulla pagina facebook ufficiale e la filiale Dragon Ball Z - al cinema, il gruppo ha infatti confermato una release dopo l'estate promettendo importanti aggiornamenti nelle prossime settimane.

Il 2 Luglio, si è tenuta a Riccione la quinta edizione del Ciné - Giornate Estive di Cinema - evento prodotto e organizzato da Cineventi mirato al mondo del cinema e alle case di distribuzione italiane. Presenti tra queste, la Lucky Red e Andrea Occhipinti, che ha presentato al pubblico i titoli della prossima stagione cinematografica 2015 (da Agosto 2015 all'1 Gennaio 2016).
A sorpresa, nonostante non fosse previsto nel listino di film in discussione, la Lucky Red ha parlato anche di "Dragon Ball Z: Fukkatsu no F", qui in Italia licenziato come "Dragon Ball Z: La Resurrezione di
'F'". Occhipinti ha posizionato il film tra i prodotti young & family, rivelando il logo italiano e annunciando che la pellicola sarà distribuita sia in formato standard che 3D.

L'8 luglio, la Lucky Red annuncia ufficialmente che il film "Dragon Ball Z: La Resurrezione di 'F'" arriverà nei cinema italiani questo 12 - 13 - 14 Settembre 2015, in formato standard e 3D.
L'annuncio, dopo diversi rumor e messaggi privati, arriva finalmente sul portale Dragon Ball Z al cinema, l'anno scorso usato per promuovere l'arrivo in Italia del precedente "Dragon Ball Z: Battle of Gods" (La Battaglia degli Dei).

il 9 luglio,
la Lucky Red pubblica finalmente la locandina italiana ufficiale e il trailer italiano ufficiale, un promo in cui usa la popolare sigla italiana interpretata dal noto cantante Giorgio Vanni dell'edizione Merak Film di Dragon Ball Z (licenziato col nome di "What's my Destiny Dragon Ball") e conferma il ritorno del cast romano CDC Sefit che ebbe ruolo nel precedente "Dragon Ball Z: La Battaglia degli Dei".

LOCANDINA ITALIANA UFFICIALE

La locandina italiana del film.

Key Films di Lucky Red è orgogliosa di presentare il ritorno nei cinema italiani di Goku, Gohan, Crilin, Vegeta, Piccolo e gli altri mitici personaggi della serie Dragon Ball Z per un evento speciale il 12, 13 e 14 settembre nell'ultimo lungometraggio animato Dragon Ball Z: La Resurrezione di 'F'.
Il film permetterà ai fan di entrare per la prima volta in 3D nel fantastico universo creato da Akira Toriyama per una nuova avventura che vede il ritorno di uno dei più amati e temibili avversari di Son Goku e i suoi compagni: l'imperatore Freezer.

Dopo il combattimento con Bills il Distruttore, Goku e Vegeta si allenano sul suo pianeta, sotto la guida dell'assistente Whis. Nel frattempo sulla Terra, dove regna di nuovo la pace, Sorbet e Tagoma sono alla ricerca delle Sfere del Drago. Il loro obiettivo è quello di utilizzarle per far resuscitare Freezer così che possa vendicarsi contro Goku e i Saiyan. La nuova rinata forza di Freezer avanza verso la Terra costringendo Gohan, Piccolo, Crilin e tutto il team a sfidare 1000 soldati. Goku e Vegeta si preparano ad affrontarlo per la resa dei conti, consapevoli che il suo potere adesso sia ancora più difficile da sconfiggere!
L'avvincente battaglia finale ha inizio! Chi dei combattenti avrà la meglio?


RISULTATI DEI BOX OFFICE ITALIANI

Dopo tre giorni di proiezione, il viaggio italiano di "Dragon Ball Z: La Resurrezione di F" si è concluso con un incasso di 648.879 € (519.629 € nel weekend) e 69.388 biglietti venduti.
Il film, distribuito in 238 sale, si è posizionato al 4° posto nella top 10 dei più visti nel weekend del 12 - 13 Settembre, superato in classifica da Minions e Fantastic 4, lottando quasi ad armi pari con Città di carta e scavalcando Dove eravamo rimasti, No Escape - Colpo di Stato, Self/less, Mission: Impossible - Rogue Nation, Southpaw - L' ultima sfida e Sangue del mio sangue.
Nella proiezione di Lunedì 14 Settembre è arrivato al 1° posto.

    SABATO 12 SETTEMBRE
    216.518 € (al momento registrati) e 23.605 biglietti venduti
    3° posto nella top 10 dei film più visti

    DOMENICA 13 SETTEMBRE
    279.529 €
    (al momento registrati) e 30.460 biglietti venduti
    3° posto nella top 10 dei film più visti

    WEEKEND 12 - 13 SETTEMBRE
    496.047 € (al momento registrati) e 54.065 biglietti venduti
    4° posto nella top 10 dei film più visti

    LUNEDI' 14 SETTEMBRE
    152.832 €
    (al momento registrati) e 15.323 biglietti venduti
    1° posto nella top 10 dei film più visti

    TOTALE COMPLESSIVO ITALIANO

    648.879
    e 69.388 biglietti venduti -valore approssimato-
    519.629 € -secondo molti siti che contano solo il weekend-

Nonostante qui in Italia sia uscito 6 mesi prima rispetto al precedente film, il totale purtroppo si avvicina di poco all'incasso di ben 922.528 € e le 115.406 presenze per "Dragon Ball Z: La Battaglia degli Dei" (Dragon Ball Z: Battle of Gods), proiettato l'1-2 Febbraio 2014.
Complici sono stati innanzitutto il periodo scelto e il bel tempo che ha portato meno persone al cinema, spesso ancor pochi e scomodi orari con sale senza più posti disponibili perchè già completamente prenotati, una riduzione del totale dei cinema che hanno proiettato il film: 238 contro le 292 di La Battaglia degli Dei ed infine buona parte dei fan di Dragon Ball schierati contro il nuovo doppiaggio scontentati già da Battle of Gods.
Comunque sia, le critiche sono state più che positive, con una media di 4 stelle su 5.

Data d'uscita e dettagli dell'edizione home video di "Dragon Ball Z:
La Resurrezione di F", previsto in formato DVD e Blu-Ray 3D il 21 Gennaio 2016 con audio sia italiano che giapponese e sottotitoli allegati. Unico extra sarà il trailer promozionale.

"La Resurrezione di F" è stato candidato come Miglior Film d'Animazione del 2015 e ha ottenuto una nomination al 39° Japan Academy Prize (importante evento cinematografico a cadenza annuale gestito dalla Nippon Academy-shō Association mirato a premiare il cinema giapponese) posizionandosi al 6° posto nella top 39 dei film cinematografici giapponesi più proficui del 2015. La top conta i soli incassi dei botteghini giapponesi, per FnF pari a ben 3.740.000.000 ¥ (27.450.000 €).
A fianco degli importanti lungometraggi "The Anthem of the Heart", "Miss Hokusai", "The Boy and the Beast" , "Detective Conan: Sunflowers of Inferno" , "Doraemon: Nobita e gli eroi dello spazio" e "Love Live! The School Idol Movie", per la pellicola si tratta del terzo record di vendite e profitti, dopo il 30° posto come home video più venduto dell'anno e il 10° e 28° posto come dvd più venduto; questo senza dimenticare l'eccezionale risultato della Prima in Giappone che ha dato al film il totale d'apertura più alto del 2015: 960.586.350 ¥ (7.505.671 € circa) con 715.727 spettatori per 653 sale in tutto il Giappone.
Con i box office esteri, Dragon Ball è arrivato a guadagnare - almeno secondo gli ultimi dati noti, che non contano le ultimissime proiezioni in Paesi minori - più di 54.550.000 €. Gli home video sono rimasti nelle top settimanali dei più venduti per ben tredici settimane, arrivando a contare più di 66.000 copie vendute tra la Standard e Limited Edition DVD e Blu-Ray.


PAGINA FACEBOOK ITALIANA UFFICALE: www.facebook.com/DBZalcinema?f…

SITO PROMOZIONALE ITALIANO UFFICIALE: dragonballzalcinema.it/

TRAILER ITALIANO UFFICIALE



PRIMO TRAILER UFFICIALE GIAPPONESE



SECONDO TRAILER UFFICIALE GIAPPONESE



M
ESSAGGIO D'ANNUNCIO UFFICIALE DI AKIRA TORIYAMA
http://daninseries.altervista.org/wp-content/uploads/2014/02/akira-toriyama1.jpg

Come per Dragon Ball Z: Battle of Gods, ho immaginato la storia per il prossimo film di Dragon Ball come se fosse il sequel del manga quand'era in serializzazione. Il solo fatto di non dover disegnare nulla, mi permette di concentrarmi completamente anche sui dialoghi più insignificanti. Beh, a dire il vero non avevo previsto di spingermi così lontano essendo un lavoro abbastanza stancante alla mia età ma alla fine mi sono lasciato trasportare.
Questo nuovo film sarà, ovviamente, una continuazione del precedente Battle of Gods ma ho deliberatamente aumentato le scene d'azione presenti. Per quanto riguarda la storia in sé, mi è stato detto di non dire niente - Deve rimanere un segreto! - con un tono decisamente autoritario, quindi non posso nemmeno toccare l'argomento.
Potrei anticipare, però, che sarà sicuramente interessante! Il fatto che io dica questo, quando non sono un grande fan di storie d'azione pompose, dovrebbe convincervi di quanto affermo! Perfino il mio primo editor (Kazuhiko Torishima, ndt.), che raramente ha elogi nei miei confronti, ha detto -Questo è buono!-
Non ho assolutamente alcun dubbio!... Anche col rischio che poi il pubblico ne rimanga deluso al momento della visione dopo averne parlato così, ho fiducia nella storia e so che i fan potranno apprezzarla! Proprio ora, sto disegnando il character design dei personaggi. Ci vorrà ancora del tempo prima che il film venga concluso ma vi chiedo di avere pazienza!!


Lavorare alla storia di Fukkatsu no F è stato molto facile: Freezer è un personaggio estremamente distintivo, quindi anche una persona smemorata come me lo ricordava ancora bene in tutti i suoi dettagli. Inoltre, ho deciso di inserire molte più scene d'azione e questo mi ha aiutato ad avere con un buon ritmo nuove idee per la storia.
L'unica cosa rimasta era decidere come rendere Freezer più forte dopo il suo ritorno in vita. Per fortuna, i personaggi di Beerus e Whis (inclusi nel precedente film "Dragon Ball Z: Battle of Gods") mi sono stati molto utili. Unendo questi elementi insieme, sono riuscito a completare la storia senza intoppi; cosa che per me è molto rara.

Tadayoshi Yamamuro, il regista, ha avuto alcune difficoltà nel realizzare l'Inferno in cui Freezer era imprigionato ma ha poi avuto idea dagli scenari subacquei. Inoltre, ha personalmente curato le scene di combattimento, lavorando su centinaia di bozze e prestando attenzione anche ai più minimi particolari, per renderli più realistici possibile.Credo di aver messo ben in difficoltà gli animatori. [ride] Se il film vi piacerà, urlerò di gioia. HYAAAAAAAAAAAA! [urlo di un uomo anziano]



MY PORTFOLIO: www.giovaniartisti.it/angeleri…

MY GOKU: angelerik-da.deviantart.com/ar…

NEWS: angelerik-da.deviantart.com/jo…

http://3.bp.blogspot.com/-I7TdSXiojTQ/UkiPzVPA9lI/AAAAAAAADWg/QFOYDDAMroo/s1600/vlcsnap-2013-09-28-14h22m24s223.png

Nuova importante produzione animata dedicata all'opera culto di Akira Toriyama, prevista per il 30 Marzo del 2013 nelle sale cinematografiche giapponesi.

Il film animato tratterà la serie di eventi mai raccontati, durante i 10 anni tra il divario della sconfitta di Majin Bu e il torneo mondiale di arti marziali dove Goku incontra Oob. Il progetto non è quindi uno spin-off, ma è da considerarsi parte della continuity ufficiale della celeberrima saga.

L'autore Akira Toriyama per la prima volta sarà così profondamente coinvolto nella produzione di un anime, nello specifico nelle fasi iniziali della sceneggiatura; il mangaka ha dichiarato che il film manterrà l'atmosfera dell'originale, aggiungendo piccole dosi di sapore moderno.

Lo staff chiave della pellicola vede Masahiro Hosoda (regista degli episodi televisivi di Dragon Ball Z) alla regia, Yusuke Watanabe (trilogia dal vivo di 20th Century Boys, Gantz, Mirai Nikki) alla sceneggiatura, Tadayoshi Yamamuro (Dragon Ball Movie 4) alla supervisione dell'animazione e Hiroshi Kato (Neon Genesis Evangelion) alla direzione dell'animazione artistica con la sua specializzazione nella realizzazione di sfondi, scenografie e animazioni CG.

La realizzazione è curata da Toei Animation, affiancata nel comitato di produzione da Fox International Productions Japan, Shueisha, Fuji TV, Bandai e Bandai Namco Games.

Il sito ufficiale disponibile sia in lingua inglese che in giapponese svela nuovi indizi mostrando un primo trailer promozionale in alta qualità pubblicizzando frasi del tipo "Trasmesso in oltre 40 Paesi, 230 Milioni di Copie stampate, 30 Marzo 2013 grandissima premiere (show di anteprima)" allegando un messaggio dell'autore Mr. Akira Toriyama:

"A dire il vero, è la prima volta che sono stato profondamente coinvolto
nella sceneggiatura di un film.
Essendo passato un po' di tempo, avevo dimenticato molte cose, ma - come ci si
aspetta dall'autore della storia originale - sono riuscito a ritrovare il vecchio ritmo.
Questo film manterrà l'atmosfera originale e avrà un po' del sapore moderno,
quindi credo sarà uno spettacolo meraviglioso come ai vecchi tempi!"                                     

Il teaser trailer della durata di 37 secondi in poco più di una settimana ha spopolato su Youtube e sul web, e tuttora le visualizzazioni sono di continuo fortemente in crescita, un positivissimo dato che fa capire quanto Dragon Ball sia amato e voluto in tutto il mondo (esattamente sono 178 i Paesi che hanno visionato il sito e il teaser trailer ufficiale).

La Toei Animation ha ottenuto 50.000.000 ¥ dall' UNIJAPAN, un'associazione no-profit in collaborazione col Ministero dell'Economia, del Commercio, dell'Industria (METI) e altre organizzazioni affiliate che promuove e sostiene gli sforzi di registi giapponesi internazionali per finanziare il progetto del film.
Dragon Ball ha ottenuto quest'alto totale grazie alla sua "duratura popolarità internazionale". Quest'azione prevede anche la presenza della società di produzione statunitense Fox e
ciò ha causato l'attenzione quasi immediata dei fan americani che, sentendo il nome della Fox coinvolta nel progetto, hanno cominciato a sospettare una relase vicina o simultanea a quella giapponese.

Dragon Ball Z 2013 ora ha un titolo ufficiale, "Dragon Ball Z: Battle of Gods" (La Battaglia degli Dei) col sottotitolo giapponese di "Kami to Kami" (Divinità e Divinità); inaspettato e inedito cronologicamente sarà il  14 º film basato su Dragon Ball Z dalla durata di 85 minuti e comprenderà una cover del classico singolo "CHA-LA HEAD CHA-LA" e una nuovissima canzone intitolata "Hero-Song of Hope" per farne il tema d'apertura e l'insert song del film, il tutto arrangiato dalla band pop punk giapponese Flow.

Nuova disposizione grafica e nuove categorie in costruzione per il sito ufficiale del film, lanciano un nuovo messaggio e anche un anteprima della trama:

Akira Toriyama si unisce alla battaglia.
Non è solo il vero "Dragon Ball" con uno stellare cast al completo a tornare, ma anche l'autore originale, Akira Toriyama, che per questo storico progetto è stato coinvolto nella produzione, la trama e il design dei personaggi.

La storia si svolge diversi anni dopo la titanica battaglia con Majin Bu che ha determinato il destino dell'intero universo. Bils, il Dio della Distruzione che mantiene l'equilibrio del cosmo, si risveglia da un lungo sonno!
Sentendo le voci su un Saiyan che ha sconfitto Freezer, Bils rintraccia Goku. Così entusiasta della comparsa di un forte avversario dopo tanto tempo, Goku ignora le raccomandazioni di Re Kaioh e affronta Bils, ma non può far nulla contro il suo immenso potere e viene sconfitto.
Bils se ne va, ma lascia un'ambigua osservazione "Non c'è nessuno sulla Terra che sia degno d'esser distrutto...?"
Goku e co potranno davvero fermare il Dio della distruzione?!

Un trailer ha confermato tutte le novità precedentemente affermate ma essendo stato diffuso in rete troppo presto è stato immediatamente eliminato per violazione di copyright, ora ufficialmente è di nuovo online. Attraverso il nuovo film, merchandise d'ogni genere e speciali volumi da collezione sulla storia e i retroscena mai raccontati riportano in vetta il popolare Dragon Ball nel Sol Levante. Oltre a gadget più o meno utili e a marketing disparati trovano spazio anche palinsesti promozionali, grandi mostre e fiere, musei d'arte, un parco a tema e una nuovissima edizione completamente a colori del manga di Akira Toriyama.

La produzione del film è praticamente conclusa e inediti scatti preannunciano un nuovo trailer; Akira Toriyama è a Tokyo per assistere alla prima proiezione di Battle of Gods in anteprima. Oltre una lunga serie di cinema il lungometraggio è pronto ad essere ospitato anche nelle sedici sedi giapponesi dell'importante complesso IMAX (sistema di proiezione della pellicola cinematografica che ha la capacità di mostrare immagini con una grandezza e una risoluzione molto superiore).

Greg Foster, il presidente IMAX ha dichiarato:

"Siamo orgogliosi di aver potuto collaborare con Akira Toriyama, un pioniere tra i mangaka, nel portare la Prima cinematografica giapponese sugli schermi dell'IMAX Digital Theater; con le sue frenetiche scene d'azione e gli strabilianti effetti visivi, siamo certi che 'Dragon Ball Z: Battle of Gods' sarà perfetto per l'esperienza IMAX".

La diffusione del comunicato stampa in lingua inglese ha acceso le speranze di un sicuro adattamento estero del film, ma non ci sono ancora annunci ufficiali in merito.
Anche le sedi italiane IMAX non hanno ancora espresso alcun interesse.

Inedite scene del film in un nuovo trailer che mostra elementi comici e seri ma soprattutto fa capolino l'immagine della nuova figura del "Super Saiyan God", un misterioso Goku dai capelli rossi sembra sarà l'elemento fondamentale nel combattimento centrale:

I guerrieri più potenti dell'Universo, i "Saiyan".
L'essere più forte, tramandato in questo popolo attraverso meravigliose leggende.
Questo è il "Super Saiyan God"! (il Super Saiyan Dio)

Un secondo commento del maestro Toriyama è approdato in rete, a seguito della prima proiezione 'per i soli  produttori' di Battle of Gods in anteprima:

"Sono passati 17 anni dall'ultimo film d'animazione di Dragon Ball e per quanto riguarda la trasposizione animata, finora ho praticamente lasciato fare allo staff, quindi questa è la prima volta che sono coinvolto sin dalla creazione della storia.
Le parole chiave Dio della Distruzione e Super Saiyan God (Super Saiyan Dio) erano state decise due anni fa, quando è cominciato il tutto, e sono state proposte dallo sceneggiatore per presentare una 'crisi' per i personaggi principali ormai così forti da aver raggiunto il massimo livello.
Il nuovo livello del Super Saiyan l'ho creato pensando al Super Saiyan, che avevo reso troppo appariscente col terzo livello e perciò l'ho fatto il più semplice possibile. Ho pensato di inserire la nuova storia nel periodo in cui tutti erano ai rispettivi massimi livelli: un paio d'anni dopo l'arco di Majin Bu e prima della nascita di Pan. Per l'ambientazione ho pensato a una storia originale immaginandola come se il manga continuasse; per il character design del nuovo nemico Bils, cosa che non faccio di solito, ho disegnato qualcosa di terrificante e straordinariamente forte con un aria minacciosa da surclassare i precedenti nemici: essendoci già molti Dei nel mio lavoro, ho pensato che un essere umano sarebbe potuto essere complicato da inserire e così ho deciso di far di lui un gatto (ispirato dal mio cornish rex di 14 anni) e sapendo di 'parlare di divinità feline' ho optato per un costume egiziano. Riguardo i combattimenti affermo che nella seconda metà del film sono particolarmente travolgenti, mi sono commosso perché la presentazione ha superato le mie previsioni; partecipare alla produzione del film è stato divertente e questa volta mi sono dedicato esclusivamente alla creazione della storia, perciò il tutto è diventato più piacevole, dato che il resto era nelle mani della squadra. In particolare, la battaglia finale ha superato di gran lunga le mie aspettative!! Proprio come ci si aspetta, l'animazione giapponese è superba!! Chiunque dirà allo staff che ha fatto un ottimo lavoro!!
Beh, vi chiedo di godervi il primo film di Dragon Ball dopo tanto tempo!"

Il sito ufficiale si è dato al libero aggiornamento rilasciando due nuovi update e dedicando un'intera sezione alla relase del film nelle sedi IMAX in cui, oltre a illustrare le caratteristiche delle sale, sono stati trascritti i commenti dello staff che si sono definiti entusiasti all'idea di portare il nome di Dragon Ball nelle 16 sedi giapponesi IMAX Digital Theater; elencando i principali appuntamenti promozionali del film, il sito ha annunciato una nuova iniziativa pubblicitaria. Marketing e promozione anche durante i programmi televisivi giapponesi danno uno sguardo alle relase internazionali e alle 'ispirazioni dei fan'  con spazio anche alla produzione del film e all'intervista del produttore Toei Animation Gyarmath Bodgan, che ha parlato sopratutto degli elementi comici e delle battaglie del film.

Mentre l'entusiasmo generale vuole a forza scontrarsi con l'ansia del conto alla rovescia per il rilascio ufficiale di BoG, a Tokyo si è conclusa la prima proiezione in anteprima e non sono certo pochi i commenti positivi uniti a passione ed entusiasmo dello staff di produzione e di alcuni fortunati fan presenti.
Gli spoiler collegati al film non sono mancati che è già stato possibile accertare numerosi elementi finora misteriosi, come l'effettivo aspetto della forma del SSJ God.

E' online uno spot promozionale ricco di scene inedite concentrate sullo scontro di "Goku - Bils", "Vegeta - Bils" e l'evocazione di Shenron che celebra la proiezione del film nelle sedici sedi IMAX giapponesi.

In seguito alla prima proiezione del film è stata finalmente rivelata in via ufficiale la nuova forma del Super Saiyan God.

Gadgets d'ogni tema, nuove proiezioni anteprima, speciali spot, poster promozionali, esclusive interviste e brevi scene del film si susseguono a vista d'occhio sulle reti televisive giapponesi e sul web; annunciati anche un grande albo-raccolta contenente oltre 400 illustrazioni originali a tema Dragon Ball realizzate tra il 1985 e il 2013 e una particolare rivista-guida dedicata al nuovo lungometraggio che descriverà vari aspetti della storia e personaggi con l'extra di concept art e interviste, la forma del nuovo Super Saiyan God comprensiva di poster originali e disegni esclusivi; il maestro Akira Toriyama ha mostrato un artwork di Goku disegnato e firmato da lui stesso.

Toei Animation ha comunicato che punta a incassare 3 miliardi di Yen (32 milioni di dolari) nel solo territorio nazionale, l'idea di realizzare un nuovo film su Dragon Ball Z era già stata considerata in passato ma solo recentemente si è potuta consolidare.

Dei fortunati fan giapponesi hanno assistito nei cinema e nelle sedici sedi IMAX locali alla proiezione ufficiale del film "Dragon Ball Z: Battle of Gods".

La spinta promozionale del film non sembra volersi ancora arrestare dato che in rete spaziano ininterrottamente nuovi retroscena, foto, video musicali e scene del film.

Il papà di Dragon Ball Akira Toriyama, sulla conclusione del film ha affermato che ci possono essere numerose impressioni sulla conclusione del combattimento e anche pensieri che potrebbero portare a convincere la gente su "qualcos'altro in futuro".
Del tipo "Non c'è un seguito?"

Al box office estero il film si è classificato al quinto posto portando nel solo weekend circa 7 milioni di dollari totali e il successo del film continua arrivando al quinto fine settimana con la cifra totale di 2,7 miliardi di yen, ovvero 28 milioni di dollari (in Giappone è classificato come film numero uno al botteghino).

Al sesto fine settimana, purtroppo, fa leva un brusco rallentamento che porta la cifra totale a 29 milioni di dollari: l'obiettivo di Toei Animation era di voler raggiungere 30 milioni di dollari in sei settimane e per un soffio questo traguardo non è stato raggiunto.

Al settimo weekend di proiezione con solo 31 schermi rispetto ai 313 iniziali, "Dragon Ball Z: Battle of Gods" ha ripreso il potere guadagnando la cifra totale di 3.042.017.581 ¥ (la stima economica prevista da Toei Animation è stata raggiunta) scendendo dalla settima alla tredicesima posizione dei film più visti ma rimanendo ancora in lista; l'avanzata dei botteghini continua con l'ottavo e ultimo weekend per la cifra totale di 30.476.141 $.

Disponibile la data di uscita del DVD e del Blu-ray sugli scaffali giapponesi il 13 Settembre 2013 in due diverse edizioni: normale e limited ed ottimi i dati di vendita che con la cifra totale di 50.381 copie vendute hanno permesso al titolo di ottenere il podio sia in formato DVD che Blu-Ray, e l'avanzata positiva continua.

Il 22 Marzo 2014 "Dragon Ball Z: Battle of Gods" viene trasmesso per la prima volta in televisione nella fascia "Premium Saturday" dell'emittente giapponese FujiTV; con diverse scene inedite dalla durata complessiva di 20 minuti, il film da 85 minuti originali dell'edizione cinematografica e home video arriva a contenere 105 minuti totali integrali che approfondiscono alcuni aspetti secondari della storia come personaggi secondari e il riassunto iniziale della saga. Come affermò lo stesso Akira Toriyama: lo storyboard originale, qualcosa di incredibile e da vedere!!
In Giappone, Nord America, Australia e Francia le versioni home video presentano l'edizione estesa integrale del film.
Il 21 Febbraio 2015, in Giappone, la Toei Animation ripropone al cinema come evento speciale "Dragon Ball Z Battle of Gods- Extended Edition".


Dal Giappone a tutto il mondo:

Filippine: 14 Agosto 2013

Hong Kong: 15 Agosto 2013

Sud Corea: 29 Agosto 2013

Argentina: 19 Settembre 2013

Ecuador: 25 Settembre 2013

Perù: 26 Settembre 2013

Colombia: 26 Settembre 2013

Messico: 27 Settembre 2013

Paraguay: 27 Settembre 2013

Cile: 10 Ottobre 2013 

Brasile: 11 Ottobre 2013

Australia: da Ottobre a Dicembre 2013 (in Tour al Festival del Cinema Giapponese con audio originale giapponese sottotitolato)

Italia: 1 e 2 Febbraio 2014 (Evento Speciale)


Spagna: dal 29 Maggio al 1 Giugno e dal 19 al 22 Giugno 2014

Nord America e Canada: dal 3 al 6 Luglio 2014 (Premiere Red Carpet a Los Angeles
presso il Regal Cinemas L.A. Live Stadium 14)
5 - 6 - 7 e 9 Agosto
2014 (in 692 Cinema Selezionati) 8 - 10 - 11 e 12 Agosto 2014 (proiezioni extra in diversi cinema su richiesta dei fan)

Australia: 30 Agosto 2014
- 5 - 6 e 7 Settembre 2014 (nei Cinema Selezionati con doppiaggio originale Nord Americano)

Nuova Zelanda: 30 Agosto - 5 - 6 e 7 Settembre 2014
(nei Cinema Selezionati con doppiaggio originale Nord Americano)

Scozia: dal 10 al 12 Ottobre e dal 13 al 19 Ottobre 2014 (
Scotland Loves Anime Film Festival)

Regno Unito: dal 10 Novembre 2014 in esclusiva home video

Francia: dall'11 febbraio 2015 trasmissione televisiva e home video con doppiaggio francese

Germania: tra Aprile e Giugno 2015 solo in home video con doppiaggio tedesco


TOTALE INCASSO NEI PAESI IN CUI E' STATO LICENZIATO CINEMATOGRAFICAMENTE:
50.353.002 $


7 wins & 4 nominations

1 NOMINATION COME MIGLIORE FILM D'ANIMAZIONE DEL 2013

Sitges - Catalonian International Film Festival 2014

Nominated
Anima't Award                
Best Animated Feature Film
Masahiro Hosoda



"LA BATTAGLIA DEGLI DEI" AL CINEMA IN ITALIA (FINALMENTE) DA LUCKY RED ESCLUSIVAMENTE 1 e 2 FEBBRAIO 2014
http://www.voto10.it/cinema/uploads/foto/dragon-ball-z-la-battaglia-degli-dei-poster.jpg

I maggiori siti internet, le testate giornalistiche più importanti, grandi fan e buona parte dell'utenza italiana sono in visibilio.

La società italiana di distribuzione Yamato Video, nota per aver portato in Italia le edizioni DVD dell'anime di Dragon Ball, si è dichiarata interessata al film "Dragon Ball Z: Battle of Gods", ma a sorpresa Lucky Red le ha preso il posto dichiarando l'attesa uscita in tutti i cinema italiani nelle date di sabato 1 e domenica 2 febbraio 2014.

Comincia la promozione da parte della Lucky Red con il rilascio di un poster affiancato ad un trailer-promo riepilogativo delle informazioni date dal comunicato annuncio. Collezionando in un solo giorno più di 2000 visite e quasi cinquanta commenti degli appassionati della serie, riceve così un risultato davvero lusinghiero se si pensa che la pellicola verrà proiettata in Italia soltanto per due giorni.

Continua, ancora più forte, la promozione del distributore italiano attraverso l'apertura di una pagina facebook ufficiale e un sito promozionale della pellicola. Numerosi sono gli aggiornamenti tra i quali interessanti articoli sull'autore Akira Toriyama e i suoi retroscena d'ispirazione, un blog in cui viene chiesto ai visitatori di parlare della propria esperienza con il mito Dragon Ball, interviste varie, la lista dei cinema interessati, la lista dei doppiatori cinematografici e la locandina italiana scaricabile gratuitamente ad alta risoluzione.

"La Battaglia degli Dei" ha fatto il botto, sfiorando il milione di euro al box office italiano. Nelle sue uniche due giornate di proiezione, Sabato 1 e Domenica 2 Febbraio, la pellicola ha venduto 115.406 biglietti con un totale di 922.528 € di incassi, posizionandosi al 6° posto nella classifica dei film più visti del week-end 30 Gennaio - 2 Febbraio, preceduto da titoli come "Belle & Sebastien" e "The Wolf of Wall Street".
I dati riportati dal Cinetel affermano che è stato proiettato in 292 sale, stilando 50.843 spettatori per il totale di 409.220 € Sabato 1 Febbraio e 64.563 spettatori per 513.000 € Domenica 2 Febbraio con una media di incassi per cinema di 3.159
€.

Il film ha ottenuto numerosi commenti positivi sia da parte dei fan che dalla critica grazie alla trama in sè, al corretto adattamento e alla splendida animazione derivate dallo stile unico dell'autore Akira Toriyama.

Data d'uscita e dettagli dell'edizione home video di "Dragon Ball Z: La Battaglia degli Dei", previsto in formato DVD e Blu-Ray il 22 Maggio 2014 con audio sia italiano che giapponese e sottotitoli allegati. Unico extra sarà il trailer promozionale.
Purtroppo Lucky Red conferma che non saranno presenti le scene extra contenute nell'edizione televisiva giapponese, ma come affermato da Fabrizio Mazzotta, direttore del doppiaggio del film, non ci saranno "per ora".


COMUNICATO STAMPA UFFICIALE DELLA LUCKY RED PER "LA BATTAGLIA DEGLI DEI"

Per la gioia dei tantissimi fan, arriva nelle sale italiane Dragon Ball Z: La Battaglia degli Dei di Masahiro Hosoda, ultimo capitolo della popolarissima saga creata da Akira Toriyama, prodotto dalla storica Toei animation.

Sabato 1 e domenica 2 febbraio i fan potranno vedere per la prima volta sul grande schermo le nuove avventure di Son Goku.

Nato nel 1984 dalla fortunata matita di Akira Toriyama, coinvolto nel film in qualità di direttore artistico, Dragon Ball ha conquistato un posto nel cuore di intere generazioni, diventanto una delle serie animate più amate della storia.

Il film è stato accolto in Giappone con grande entusiamo del pubblico e ha fatto registrare un vero record di incassi: 500.000 biglietti venduti nel primi due giorni, tre settimane in testa al boxoffice e un incasso finale di oltre 30 milioni di dollari. In assoluto il film che ha incassato più rapidamente in patria nel 2013.
Dopo i grandi risultati ottenuti anche in Sud America e Asia, il film è ora  pronto a sbarcare sugli schermi europei a partire dal prossimo anno.

Dragon Ball Z: La Battaglia degli Dei vede Son Goku impegnato in una difficile battaglia contro il potente Dio della distruzione, che si è risvegliato dopo un lungo letargo. La Terra aveva finalmente ritrovato in pace, ma ora deve affrontare un nuovo pericolo…
Riuscirà Goku a sconfiggerre il terribile Bills? I suoi poteri non sembrano in grado di bloccare i suoi fortissimi attacchi e dovrà imparare ad accrescere la sua potenza e raggiungere il livello di Super Saiyan God, mai avuto in precedenza.


"LA BATTAGLIA DEGLI DEI" IN BLU RAY E DVD IN ITALIA DA LUCKY RED DAL 22 MAGGIO 2014

Dopo il grande successo del suo passaggio cinematografico, in sordina solo per chi è sordo all'immarcescibile fenomeno Dragon Ball, il quattordicesimo film della saga, Dragon Ball Z: La Battaglia degli Dei, è ora in Blu-ray e dvd dal 22 maggio, per conto della Lucky Red.

Il lungometraggio è particolarmente importante per la storia cinematografica di Son Goku, perché è stato supervisionato direttamente dal suo creatore Akira Toriyama, ma soprattutto perché ha riportato la saga anime al cinema dopo ben diciotto anni. I precedenti tredici cartoon erano stati infatti realizzati tutti tra il 1989 e il 1995, senza poter sperare in quel periodo in un apprezzamento consapevole nelle sale italiane.

Purtroppo la nostra edizione presenterà come extra solo un trailer, ma probabilmente interesserà comunque i fan collezionisti o semplicemente interessati a godersi Dragon Ball Z in Full HD e DTS-HD MA.

TRAILER-PROMO ITALIANO "EVENTO AL CINEMA": www.youtube.com/watch?v=ZAxadr…


TEASER TRAILER UFFICIALE: www.youtube.com/watch?feature=…


TRAILER UFFICIALE: www.youtube.com/watch?v=tAyLJq…


NUOVO TRAILER UFFICIALE: www.youtube.com/watch?v=-f2V4j…

 http://www.movieforkids.it/wp-content/uploads/2013/03/dragon-ball-battle-of-gods-poster.jpg


LO SLOGAN:
"Il miglior inizio. Il mondo lo ha tanto atteso. Più emozionante come mai visto prima".

La pellicola avrà il compito di descrivere e raccontare importanti tematiche: per difendere quello che si ha a cuore si combatterà, si troverà il coraggio e il desiderio di vivere e si lotterà per i propri sogni.


IL MIO COMMENTO DOPO LA VISIONE

Grande soddisfazione nel cuore, pelle d'oca e serena felicità: sono state queste le forti emozioni che ho provato durante tutto lo spettacolo di proiezione dell'atteso film del 2014. Talmente unico e spettacolare da colmare quel vuoto lasciatomi tempo fa dall'inquietante episodio live action Evolution. Unico difetto è la tristezza di non poterlo avere avuto in sala più giorni come un normale film poichè dichiarato "film-evento": ovvi motivi sicuramente l'ingente sforzo economico richiesto per l'acquisizione dei diritti di proiezione mancando di localizzazione negli altri importanti mercati esteri occidentali, causa il ritardo d'uscita di quasi un anno a fronte di una facile reperibilità online ma infine il più grande motivo è il discorso nel quale avrebbe raggiunto record d'incassi e ciò non avrebbe fatto piacere ai più blasonati e concorrenti distributori.

Battle of Gods riesce ad unire spettatori di tutte le età grazie ad un ritmo sostenuto, sempre incalzante, ironico, divertente e ricco di sorprese; si lascia vedere con interesse anche a chi non conosce la saga a memoria colpendo così lo spettatore pù di una volta, mentre i fan vengono di continuo omaggiati da un mix preso dalle tre grandi serie animate e i precedenti film televisivi (basti pensare al lato comico e irriverente della prima serie, l'azione strabiliante e i potenti combattimenti della seconda serie, la nuova e particolare trasformazione come accade nella terza serie, disegni e colori ben studiati presenti nei film televisivi).

Il tutto viene accompagnato da una trama e personaggi innovativi che ben legano e danno un continuo alla storia che si era conclusa già da tempo. La resa finale la regala anche il solido effetto visivo in alta definizione con disegni animati tradizionalmente a mano uniti a piccoli e garbati accenni di CG, interessanti per enfatizzare e sorprendere durante il duello finale. Musiche ed effetti sonori sempre calibrati al momento giusto con massima potenza timbrica e un doppiaggio italiano fedelissimo alla controparte originale grazie ad un cast di voci completamente nuovo, fenomenale per presenze cinematografiche e ricca professionalità.

In conclusione, Dragon Ball Z: la Battaglia degli Dei riesce a dare evoluzione ai suoi personaggi e alla storia mantenendo sempre alta la geniale qualità dell'autore e maestro Akira Toriyama. Risulta essere un film diverso da cui siamo stati abituati perchè per la prima volta, oltre ai combattimenti, sono presenti insegnamenti morali in stile disneyano cosicchè nella sua interezza risulta molto godibile e azzeccato proprio come un lungometraggio cinematografico di 85 minuti (per l'esattezza la versione integrale ha una durata complessiva di 105 minuti) deve essere: distintamente idoneo di aggiungere nuove tematiche e di finalizzare l’obiettivo di proseguire la saga con la capacità di far alzare la gente in sala a fine proiezione per ringraziare dello spettacolo battendo vigorosamente le mani a favore di ottimi risultati. Un grazie e un arrivederci ad Akira Toriyama e a Lucky Red.



MY PORTFOLIO: www.giovaniartisti.it/angeleri…

MY GOKU: angelerik-da.deviantart.com/ar…

NEWS: angelerik-da.deviantart.com/jo…

The_fall_of_men

"Dragon Ball Z The Fall of Men"
; made in Europa il cortometraggio di 30 minuti che reinventa il mondo di Dragon Ball.

Noto in rete da Luglio 2013, si presenta al pubblico come un nuovo progetto live action fan made creato dai francesi Yohan Faure (regista di Parigi laureatosi nel 2009 alla IMC Film School) e Vianney Griffon (direttore artistico della "Black Smoke Films") in collaborazione con "Les Films du Cartel" e "BlackSmokeFilms". Loro obiettivo è quello di raccontare la storia di Dragon Ball in modo più realistico e drammatico in modo leggermente diverso da quella originale per lasciare un po’ di sorpresa e pathos allo spettatore, definendo come scenario una versione alternativa ma fortemente ispirata.
Ambientato nella time line originale del futuro di Trunks in cui Goku, Gohan e i suoi compagni sono morti per mano di Cell, Trunks come ultimo guerriero sopravvissuto tenterà in ogni modo di rallentare la furia dell'androide Cell così da dare a sua madre Bulma il tempo necessario per ultimare la macchina del tempo.
Con un azzeccata colonna sonora e lasciando solo grida e rumori, il montaggio è un notevole film per veri esperti di Dragon Ball.
Sostenuto economicamente da fondi pubblici e privati, preceduto da immagini, video featurette e un trailer di presentazione il lavoro si è concluso degnamente con la disponibilità in streaming pubblico su YouTube dal 10 Novembre 2015.
Potrebbe dare vita a una nuova storia cinematografica su Dragon Ball.

LO SLOGAN: "Questo film nasce per rendere omaggio alla saga di Akira Toriyama”.




http://taylorsterling.com/wp-content/uploads/2014/09/LightofHopePosterFinal.jpg

"Dragon Ball Z Light of Hope"; dall' America sicuramente quello più sopraffino.

Nato nella metà del 2013, in seguito alla fondazione del gruppo, Light of Hope è una webserie live action basata sull' adattamento dell'OAV "La storia di Trunks" in cui
vediamo Gohan e Trunks lottare con tutte le proprie forze per fermare gli indistruttibili cyborg, così da salvare quanta più gente possibile. Il giovane Trunks è chiamato a crescere in fretta, per imparare dal suo mentore Gohan, poiché i nemici sono sempre più forti e talvolta non basta la sola forza fisica per contrastarli. Le battaglie si vincono sia dall'esterno che dall'interno e la luce della speranza, quella indispensabile per resistere al male, si nasconde nel cuore degli uomini.
La serie vede la sceneggiatura di Derek Padula (amministratore del Dao of Dragon Ball e autore del libro "It’s Over 9,000!"), diretto da Donnie McMillin e prodotto da Rita McMillin, con il supporto del produttore creativo Gregory Hall alla CG e le musiche di Abraham Castaneda.
Il cast attualmente noto comprende Jack Wald (Trunks bambino), Anton Bex (Gohan), Amy Johnston (C-18), Tyler Tackett (C-17) e Ruthann Thompson (Bulma).
Il progetto ha debuttato sul web attraverso una serie di aggiornamenti fotografici dedicati a Gohan (inizialmente interpretato da Yoshi Sudarso) e C-18, che hanno fatto da conto alla rovescia per la relase del primo trailer. Da allora sono seguiti diversi video update divisi tra l'andamento dei lavori e i dietro le quinte degli attori che presentavano i rispettivi personaggi e le relase dei principali trailer.
Il 24 febbraio 2015 è la data dell' episodio pilota dalla durata di 15 minuti circa che, seppur con un leggero ritardo, è ora online su YouTube. Aggiudicandosi notevoli consensi potrebbe essere il primo di una lunga serie di puntate, e chi lo ha realizzato con mezzi e capacità eccellenti sembrerebbe essere pronto per intraprendere una carriera da professionista, visto che è stato in grado di proporre con realismo uno dei passaggi più cupi della storia di Dragon Ball.
Il team Robot Underdog è riuscito a completare, grazie alle donazioni di coloro che hanno creduto nel loro progetto, un episodio così curato nei minimi dettagli che ad appena un giorno dall'uscita conta già più di due milioni di visite, Dragon Ball Z: Light of Hope non è prodotto ufficiale o approvato da Akira Toriyama ma è un progetto no-profit che ne vuole rendere omaggio al meglio.
In seguito alla relase dell'episodio pilota, che ormai conta oltre 11 milioni di visualizzazioni, il team dei Robot Underdog parla degli episodi 2 e 3 della web serie live action fan made Dragon Ball Z: Light of Hope. Il team si rivolge a tutte le persone che hanno apprezzato e supportato il progetto chiedendo una piccola donazione alla campagna Indie GoGo dedicata. L'obiettivo è di 50.000 dollari, denaro che verrà diviso tra tutto ciò che la produzione dei due episodi richiede (costumi, location, ecc.) e aiuterà il gruppo a ridurre drasticamente i tempi d'attesa rispetto l'episodio pilota, per cui sono serviti ben due anni di lavoro.

LO SLOGAN: "Riteniamo che Dragon Ball Z non è mai stato adattato correttamente in un live action e noi vogliamo cambiare questa situazione. Abbiamo intenzione di portare i personaggi in vita in un modo che non è mai stato tentato prima, pur rimanendo fedele ai personaggi e alla storia creati da Akira Toriyama".





Goku - DragonBall Z: Saiyan Saga by armalarm

"Dragon Ball Z Saiyan Saga"; nel 2010 la primissima idea del team inglese che ha da subito deciso di crederci e provarci.

La K&K Production è una società di produzione dedicata al montaggio di video in alta qualità per la propria clientela con videoclip musicali e cortometraggi. Grazie ai membri dello staff che vantano esperienza e competenza nel settore cinematografico e televisivo, con due fratelli che gestiscono una piccola società di produzione video nel Regno Unito e 5 anni di esperienza nel campo, come un po' tutti i fan anche loro da piccoli guardavano Dragon Ball e come molti il prodotto Hollywoodiano legato al nome dell'opera di Akira Toriyama ha profondamente deluso. "Basta alle cavolate insomma, facciamo qualcosa di serio".
Con la loro quota a disposizione e i relativi contributi dati da molti fan del mondo, Maggio 2012 è il mese delle registrazioni e a seguito di foto, trailer e backstage il 4 Dicembre dello stesso anno arriva onilne su Youtube l'atteso video. Il progetto vanta veri esperti di arti marziali in modo da rendere totalmente realistiche le sequenze d'azione affiancati ad esperti visual effects per gli effetti speciali.
La produzione ha voluto dimostrare che c'è la possibilità di creare dei prodotti realistici, mantenendo però tutta l'originalità che tutti abbiamo imparato a conoscere. Dopo numerose sfide e una soddisfacente popolarità rivelano di voler continuare il progetto.

LO SLOGAN: "Un sacco di azione DragonBall Z eccitante ed esplosiva. Sarà la cosa migliore che vedrete quest'anno".




http://thedaoofdragonball.com/wp-content/uploads/2013/03/dragon-ball-runaways-logo.jpg

"Dragon Ball Runaways"; un progetto di popolarità minore ma interessante basato sulla prima serie anime di Dragon Ball.

Creato e diretto da Ray Savaya, questo live action fan made sembra voler raccontare una versione "alternativa", ma comunque fedele alle origini della storia di Akira Toriyama. Realizzato e presentato a sorpresa il primo episodio come un prologo nella data del 28 Novembre 2012 su Youtube, il progetto è ripartito il 25 novembre 2015 con nuovi quattro episodi inaugurandone la nascita come una serie web.
La trama ripercorre la prima serie della storia attraverso l'incontro di Goku e Bulma, presentando una ragazza dal misterioso passato in fuga da qualcosa, o qualcuno, e un solitario bambino dalle capacità sovrumane.

LO SLOGAN: "I due cominceranno un viaggio, ma nessuno ne conosce ancora la destinazione".







Ambiziosi progetti per Dragon Ball decisi da gruppi di fan coalizzati in team di professionisti che stanchi nel vedere ingiustizie di prodotti Hollywoodiani di scarsa qualità, hanno costituito un valido e arduo lavoro: portare in carne e ossa fedelmente la saga "Dragon Ball".


MY PORTFOLIO: www.giovaniartisti.it/angeleri…

MY GOKU: angelerik-da.deviantart.com/ar…

NEWS: angelerik-da.deviantart.com/jo…


http://4.bp.blogspot.com/-yJbawQTLFyI/T_ZJHbDOCYI/AAAAAAAAFAE/7yPZRuniUJc/s1600/4.jpg

Ho deciso di scrivere queste parole perché penso che i fan debbano sapere la verità sul problematico Dragonball Evolution; il film che abbiamo visto al cinema nel 2009, in verità non è quello che era stato concepito per davvero poichè rimaneggiato da tagli, modifiche e censure che hanno rovinato una versione estesa di gran lunga migliore e accurata. Affermando tutto con serietà non vi resta che scoprire la completa lettura.
 
http://40.media.tumblr.com/3018e80b14ff58eaa2f1ccd206dac6d7/tumblr_n1n402uxVt1tsb9keo1_1280.jpg


COMMENTO PERSONALE SCRITTO E APPROFONDITO NEL CORSO DEL 2009
, A SEGUIRE VERITA' E AGGIORNAMENTI SU QUESTO FRANCHISE

Dopo anni di trepidante attesa, "Dragonball Evolution", il film tratto dal noto manga di Akira Toriyama, non è stato capito sotto molti punti di vista.

Rilasciato il 10 aprile del 2009 in tutto il mondo è stato criticato sia da parte dei fan che dalla critica, così il prodotto non è riuscito a fare il successo sperato.

Il regista e l'intera produzione si sono impegnati adattandolo al grande schermo ma senza interessanti risultati. Gli aspetti negativi sono la scarsa e poco fedele sceneggiatura e gli effetti speciali a tratti altalenanti. Nonostante tutto la pellicola offre dei buoni spunti che le permettono di essere originale rispetto all'anime che già conosciamo.

Il suo punto di forza sono gli attori azzeccati, anche se non ottimi nell'interpretazione a causa di una regia non sempre presente, la colonna sonora davvero esaltante, i costumi e le location ben ispirate. La pellicola è piacevole da vedere grazie a scene esilaranti, anche se a volte banali ed alcuni piacevoli combattimenti (l'intero cast di attori si è sottoposto a sessioni di allenamento). Grande pecca invece sono la misera durata della pellicola difettata da eventuali tagli, la velocità e il disordine con cui le scene si presentano e il disinteresse di narrare gli avvenimenti accaduti nell'opera originale. Tutto questo non permette allo spettatore di capire e di appassionarsi alla storia.

Evolution è ispirato al manga e difatti non può certamente essere identico all'originale; si sperava però che alcuni aspetti importanti della storia rimanessero presenti, ma così non è accaduto. Sono stati invece aggiunti particolari non molto utili alla storia e senza rilievo, capaci solamente di ridurre notevolmente la complessità e il fascino che il fumetto giapponese esprime.

Ricordo però che nel film vengono mostrati solamente alcuni personaggi e le principali sfere del drago da cui il titolo prende il nome. Questo per fare capire che il regista si è concentrato solamente su questi punti e ha rimandato molto da spiegare in successivi film, così da abituarsi all'idea di vedere un Dragon Ball con attori dal vivo. In ogni caso, lo svantaggio reale è proprio la presenza di attori in carne ed ossa che non potrà mai eguagliare un cartone animato.

Non vederlo è sbagliato, vederlo sapendo che è ispirato al manga, ma che non è un adattamento fedele è il modo giusto di approcciarlo. Del resto i film raramente sono adattamenti fedeli delle opere da cui sono tratti e Dragonball Evolution non fa eccezione.

Un grande applauso va al doppiaggio italiano con voci azzeccate e nomi originali per la versione italiana del film e alle musiche di Brian Tyler, davvero forti ed emozionanti che aiutano in molti casi le scene vuote della pellicola.

Infine va segnato che in homevideo la pellicola è decisamente più godibile rispetto alla versione proiettata al cinema.

Tuttavia sono soddisfatto che qualcuno abbia avuto il coraggio di portare al cinema l'epocale saga di Dragon Ball. Spero però che la Fox o qualche altra major prendano in mano il progetto sul serio realizzando un ipotetico sequel/reboot, così da poter spiegare la complessa ed originale trama con cui Dragon Ball è diventato famoso perchè Dragon Ball deve essere raccontato, anche se adattato per il cinema, così come è nato.

 
Sempre secondo me nel 2009...

Sappiamo ormai tutti come è stato trattato Dragon Ball al cinema, ma tenevo a dire che almeno qualcuno a Hollywood ha avuto il coraggio e la volontà di portarlo al cinema. Un anime in live action nei cinema mondiali prodotto da un colosso come la 20th Fox.

Colonna sonora splendida e location ispirate con attori bravi e azzeccati per interpretare i principali personaggi, ma purtroppo limitati alla base che a loro era stata imposta, rovinandone così il punto di forza di quello che è Dragon Ball. In più il budget misero e ridicolo, il regista non preparato per dirigere questo tipo di film, assieme al disinteresse della 20th Fox verso Dragon Ball (qui più in veste di distribuzione che produzione) hanno pesato fortemente sul risultato finale.

Gli attori e la produzione Dune hanno fatto quello che potevano fare, ma non certo quello che noi ci aspettavamo. Avatar per esempio, invece, è stato e sarà per sempre un grandissimo successo. Aiutato da critiche positive, è stato realizzato credendoci fino in fondo investendo molto denaro; si sono fortemente interessati stilando grandi eventi promozionali e solide campagne pubblicitarie. Ma perchè fare Avatar così splendidamente mentre rilegare al peggio l'amato Dragon Ball?? Come noi, anche loro sapevano che se lo avessero fatto come si doveva sarebbe uscito un capolavoro, ma purtroppo a loro non è interessato affatto, perchè lo hanno considerato banalmente.

Purtroppo altri film sono stati considerati in questo modo e decisamente non è affatto una buona cosa. Ultimamente il cinema hollywoodiano ha portato sul grande schermo intense evoluzioni nell'ambito degli effetti speciali e della computer grafica affiancandole ad attori e personaggi famosi o amati dal grande pubblico, ovviamente questo per riempire le sale mondiali di grasso denaro. Peccato però che recentemente i film di successo abbiano per la maggior parte una sceneggiatura e un'idea di fondo debole e mediocre.

Per "Dragonball Evolution" Akira Toriyama ha venduto i diritti e ha fatto bene perchè almeno qualcuno ha provato a trasporre Dragon Ball al cinema in live action e grazie a questo grande passo e al film realizzato, magari in futuro si apriranno le porte verso un maggiore interesse agli anime e sicuramente qualcuno ci regalerà qualcosa di strabiliante e ben fatto. I diritti dell'anime poi dovranno pure servire a qualcosa. E anche se la storia in Evolution è stata molto cambiata, è stato proprio perchè volevano renderlo nuovo, diverso e distaccato dall'originale, aggiungendo il suffisso evolution. Non ce ne era bisogno, questo si sa, ma è stato così per farlo piacere anche a chi non sa cosa è un manga o a chi non ha mai visto l'anime, è un modo per avvicinare le persone. Inoltre, è interessante poter vedere come alcuni registi e attori si cimentano nell'adattamento di una trama originale.

In ogni caso la pellicola, anche se non priva di difetti e stranezze si lascia vedere e io credo che se si vorrà andare avanti sarà possibile, ma solamente andando a fondo nella storia originale e magari con un nuovo e più consono regista attuando così un sequel-reboot.

Ricordo infatti che i produttori inizialmente volevano realizzare una pellicola basata sulla serie Z, ma solo in un secondo momento si è saputo che avrebbero invece portato al cinema la prima serie. Ma per quale motivo c'è stata questa scelta?? Io deduco che il vero film di Dragon Ball sia proprio l'ipotetico sequel-reboot con il suffisso "Reborn" (già annunciato e scritturato da tempo e più vicino all'originale anche se mai confermato) ma è stato realizzato Evolution così da poter partire e da abituarci all'idea iniziale di vedere un Dragon Ball in carne ed ossa.

Non sarebbe affatto male che Evolution esca in versione director's cut, con le scene tagliate aggiunte al film che è stato di breve durata, un nuovo montaggio e il combattimento finale tagliato aggiunto, così da renderlo fedele alla sceneggiatura originale scritta e proposta nel romanzo della pellicola. Un caso simile era già successo con il film Daredevil in passato.

Con 30 milioni di dollari spesi ne hanno guadagnati intorno ai 63 milioni (incasso cinema mondiale e home video americano escluso il blu-ray disc), si ipotizza quindi incasso totale tra i 70 e gli 80 milioni di dollari aggiungendo anche il merchandising. Se Dragon Ball fosse stato trattato bene, sarebbe stato sensazionale a mio avviso, anche se la storia e l'impronta che il manga ci offre è di natura complessa per soddisfare chiunque trasponendola al cinema in live action.

Ora non ci resta che sperare e aspettare che il futuro ci porti qualcosa di positivo. L'anime è un disegno, il film deve essere invece cinematograficamente diverso dall'originale.


Premessa: ricordate che le mie fonti principali sono contenute in parte nel romanzo e videogioco ufficiali, da dichiarazioni e interviste recenti e all'epoca dell'uscita del film, ma in gran parte
dal primo teaser trailer diffuso e da recensioni e foto affidabili trapelate online prima dei re-shooting, le nuove riprese, datate a fine ottobre e novembre del 2008

Qui sotto i 17 elementi che ci interessano non presenti nella release ufficiale vista al cinema perchè sono stati eliminati e censurati in favore di parti create per modificare ciò che di originale era stato fatto, opposti ai precedenti e giusti della versione uncut integrale non ancora rilasciata

ATTENZIONE: LEGGERE A FINE PAGINA LA SEZIONE -AGGIORNAMENTI- PER ASSIMILARE MEGLIO I PUNTI QUI DI SEGUITO ELENCATI

1. Quando il gruppo scivola dentro al pozzo a causa della trappola di Yamcha, il Maestro Muten appositamente cade sul sedere di Bulma e lei comicia a sparargli con la sua pistola; Goku litiga con Yamcha, il quale utilizza il suo colpo segreto chiamato il pugno della zanna del lupo, tutta la scena originariamente ripresa è stata completamente tagliata in favore di altre scene con nuove riprese

2. La navicella con cui si muove Piccolo viene utilizzata più spesso per i suoi scopi e si vede maggiormente anche al suo interno e lui stesso nei suoi viaggi alla ricerca delle Sette Sfere del Drago
http://dragonball.zeldac.com/wp-content/uploads/2010/01/newpiccoloreborn.jpg

3. Il Torneo Tenkaichi viene raccontato e presentato meglio

4.
Mai spia Goku e gli altri in una scena completamente tagliata e nello script originale verrebbe uccisa da Piccolo per aver fallito l'assassinio di Goku dopo aver rubato le Sette Sfere del Drago nel Tempio: Mai non sarebbe dovuta comparire nella battaglia finale ma è stata inserita al momento delle riprese aggiuntive


5. La scena in cui Goku cerca di impressionare Chichi accendendo le candele con un'onda Kamehameha non è presente e il protagonista affermò che lavorò molto in quella parte sostenendo prove di meditazione proprio come la storia richiedeva
http://41.media.tumblr.com/e082dcd3aa5267ac830c3377ff506643/tumblr_n1f2f1HKPL1tsb9keo3_1280.jpg

6. Goku che torna in vita con una Kamehameha non è presente seppur è spiegabile che il colpo del maestro Muten oltre ad essere privo di intenti negativi verso il suo discepolo Goku è servito, assieme al sostegno di nonno Gohan apparsogli in sogno, a scuotergli la vita persa in quel momento nel baratro

7.  Piccolo è riuscito ad ottenere il suo desiderio di avere la sua giovinezza e lo ha confermato James Marsters durante il set delle riprese e foto in cui si vede la differenza di make-up di Piccolo anziano e giovane

8.
Goku aveva la coda al momento della trasformazione in scimmione ed è tornato normale solo quando Piccolo gli ha tagliato la coda, originariamente quando Goku si infuria per la scoperta di aver ucciso il Maestro Muten è già nello stato normale e non più uno scimmione; questa scena è stata totalmente camuffata

9. Il Maestro Muten era già morto, ucciso da un colpo di Piccolo, prima che Goku lo scoprisse e si infuriasse nella battaglia finale

10. Tutta la trama su Oozaru che è un servo di Piccolo non è presente, anzi Oozaru viene visto come un Saiyan attraverso la famosa battle suit Saiyan e da questo si scopre in parte il segreto del potere di Goku

Qui sotto un concept art per Dragonball Evolution. Apparentemente questo è stato utilizzato nella versione uncut integrale.
Dalle recensioni trapelate in rete di chi l'ha potuto vedere in anteprima contemporaneamente all'uscita del teaser trailer, quando ormai il film era stato ultimato, una fonte affidabile scrisse di Oozaru descrivendolo come una scimmia gigante con un sacco di capelli sulla schiena e dotato di una coda; nella versione uncut Oozaru non è servo di Piccolo e la coda di Goku appare nel suo stato trasformato

Concept art by Akira Toriyama for DBE. Apparently this was used in the uncut version.

Leaked reviews described oozaru as a giant monkey With a lot of hair on his back and with a tail.

In the uncut version oozaru is not piccolo’s servant. And goku’s tail appears in his transformed state.

My guess is oozaru was designed this way to help explain the look of the super saiyan 3 transformation in a live movie. (Akira Toriyama did originally planned for super saiyan 3 to have a tail)
E conferma arriva da questa foto qui sotto scattata durante le prime riprese del film, in rete durante l'uscita del teaser trailer che, a detta della FOX non doveva essere visto ma fu rubato e trapelato online, portò quindi la decisione di conseguenze su nuovi cambiamenti. Qui è mostrata la trasformazione di Goku con make-up tradizionale per sembianze giganti da vero scimmione, ma poco più sotto la triste realtà: il risultato dei re-shooting attuati mostrano lo stesso soggetto in malo modo ritoccato a grafica come un irrealistico lupo mannaro
http://img4.wikia.nocookie.net/__cb20100325191634/dragonball/images/f/ff/Oozaru_hiphopargento.jpg
http://img2.wikia.nocookie.net/__cb20090521123816/dragonball/images/c/cd/Oozaru4.jpg
Qui sotto invece due fotogrammi del tanto discusso teaser trailer online a inizio ottobre 2008, nulla a che fare col "vero" trailer uscito a inizio dicembre 2008, che non si sarebbe dovuto vedere dovendo rimanere nascosto poichè non ufficiale e solo la FOX poteva averne il diritto che difatti dopo poco tempo lo bloccò per motivi di copyright: quello era il film uncut integrale originale montaggio compreso, da completare e rifinire nei dettagli e non un prodotto ancora lontano come invece sostenne la major: questo causò la scelta di nuove riprese e modifiche che portarono ad un forte cambiamento il prodotto finale

http://www.aceshowbiz.com/images/still/dragonball13.jpg

11. Goku utilizza il suo bastone personale Nyoi-Bo nel combattimento contro i mostri creati da Piccolo e nella battaglia finale così come il nemico Piccolo usa la sua presunta spada in scene estese e aggiuntive ma il tutto è stato tagliato completamente
http://41.media.tumblr.com/b4bffb030b46c69e67145603d02adb3c/tumblr_n12d6r3FFT1tsb9keo1_r2_1280.jpg
http://40.media.tumblr.com/8c547b5dc9c14cd8b8a08f91a28d7c2d/tumblr_n23br1626B1tsb9keo2_1280.jpg

12. Il film aveva almeno 20 minuti in più, scene tagliate presenti in home video escluse: sono così state brutalmente eliminate le violenti scene di combattimento causa censura in modo da poter classificare il film in un rating PG, il meno rigido in assoluto, quando in origine era semplicemente un rating PG-13, vietato ai minori di 13 anni; incredibile poi sapere che lo studio che ha realizzato queste scene, in seguito censurate è lo stesso team che ha deciso nuovamente di classificare il film

http://www.martialartsactionmovies.com/wp-content/uploads/2013/03/Piccolo-and-Goku.jpg

http://40.media.tumblr.com/d27bc50fb169cb7fcda2f191aa943ba1/tumblr_n14hn9W6gs1tsb9keo2_500.jpg
http://40.media.tumblr.com/11b03a9dd1a248e0d7413b9ceb65dd33/tumblr_n14hn9W6gs1tsb9keo1_500.jpg
Da notare i cambiamenti e le modifiche sulla forma della testa più o meno allungata e del colore della pelle sul personaggio di Piccolo, originalmente all'inizio del film l'antagonista avrebbe dovuto avere la testa lunga ed essere giallo perchè vecchio (make-up difficoltoso e pericoloso che creò parecchi problemi come rivelò lo stesso attore), ma una volta esaudito il suo desiderio di giovinezza verso la fine della pellicola sarebbe dovuto diventare dalla testa corta e verde con ovviamente più forza e potere (make-up ricreato in grafica sulla base originale proprio come rivelò James Marsters: un Piccolo molto anziano e debole e un Piccolo molto giovane e potente)
L' attore antagonista conoscitore del personaggio interpretato e amante del manga Dragon Ball sapeva bene che questa sarebbe stata la giusta direzione da intraprendere per caratterizzare al meglio il soggetto, nell'opera originale i namecciani ingialliscono con l'avanzare dell'età e traggono un estrema sete di conoscenza quando non ottengono acqua e luce a sufficienza proprio come Lord Piccolo rinchiuso nell'oscurità per secoli in questa storia e quindi ricercatore di vendetta
Le scene di battaglia una volta eliminate hanno causato la perdita del significato fine alla trama, perse quindi gran parte di scene con l'attore interessato è sorto il problema delle restanti scene ed è nata allora l'idea di applicare digitalmente un unico stesso colore verde in quei pochi fotogrammi rimasti del personaggio; qui sotto uno dei principali costumi che avrebbe dovuto indossare Piccolo che è stato creato ma mai utilizzato, sminuendone storia e caratteristiche che erano state la base fondamentale

http://41.media.tumblr.com/c270d078097dc7c5f5e48126abd38276/tumblr_n2p9naUGQt1tsb9keo1_1280.jpghttp://40.media.tumblr.com/30a3205791a0502d51abe85a50112928/tumblr_n2p9naUGQt1tsb9keo2_1280.jpg

13. il Drago Shenron ha parlato in merito ai desideri espressi da Goku e Piccolo ed è stato confermato il doppiaggio in Nord America dal noto doppiatore Christopher Sabat, ma in seguito il comparto audio vocale è stato misteriosamente eliminato

14. Nel finale, Goku non vola in alto mentre lancia la sua più potente kamehameha:
"Goku tira le mani alla cintola sommando l'energia dal suo ambiente.
Piccolo sogghigna nel tentativo di una sfera di energia rossa nella sua mano e dice -il potere umano ha fallito prima e ora lo farà di nuovo-
Piccolo
spara una palla rossa ardente di energia a Goku. Goku và incontro ... Piccolo indietreggia ... Goku dice -KAME-HAME-HA!-
Goku colpisce, taglia l'energia rossa in due. L'onda và a destra attraversando Piccolo ... come vola nel cielo. Poi Piccolo cade nella sua scomparsa definitiva.
La Sfera del Drago scivola via dalla sua presa. E ... si schianta al suolo, morto".
Questo passaggio è stato prima bozzato e poi tutto filmato ma è stato messo da parte in favore della scena che tutti noi conosciamo

http://36.media.tumblr.com/978489c0de1dca054d8c357acc396da0/tumblr_n14kl3S2fK1tsb9keo1_1280.jpg


15. Il film ha avuto un diverso inizio e una diversa fine da come li conosciamo e comprende le scene tagliate presenti nell'edizione home video

16. Gli attori avevano performences migliori nelle scene uncut, tuttavia nell'intera pellicola non erano molto entusiasti e si notano anche il confusionario montaggio della storia e il continuo cambio di tinte tra una scena e l'altra: unico motivo il discorso delle riprese aggiuntive

17. I suggerimenti di Akira Toriyama e di Stephen Chow sono stati utilizzati ma in seguito vennero tagliati e modificati per la versione cinematografica; eccone un esempio di modifica dal materiale uncut integrale al materiale che tutti noi abbiamo visto nei cinema del mondo
http://40.media.tumblr.com/4d3b2e5e3bab8f1893cbb138c4b03f36/tumblr_n1txjoKndE1tsb9keo2_1280.jpg
http://40.media.tumblr.com/c13a0acd26d66171918579605c3f42e0/tumblr_n1txjoKndE1tsb9keo1_1280.jpg


ATTENZIONE: LEGGERE A FINE PAGINA LA SEZIONE -AGGIORNAMENTI- PER ASSIMILARE MEGLIO I PUNTI QUI DI SEGUITO ELENCATI


Reperire e controllare il romanzo e il videogioco ufficiale dove si nascondono importanti differenze


Nel romanzo basato sul film, tutta la storia vista al cinema viene qui narrata con un ritmo diverso e ben spiegato e le situazioni che accadono hanno un ordine corretto rispettando in buona parte il materiale dello script originale e celando nuove parti di trama con foto prese pari pari dalla versione uncut

http://41.media.tumblr.com/e2ef17eaac55fc229b6f35d3d6892b94/tumblr_n147b7qFu61tsb9keo1_1280.jpg


Nel videogioco basato sul film, si scoprono gli stili unici dei personaggi ma una curiosità: il misterioso character Neo Piccolo, nel gioco si rivela come un super namecciano dopo la sconfitta ottenuta da Goku, possiede un look molto simile a Lord Piccolo del fantomatico teaser trailer
http://40.media.tumblr.com/ff52bbd5d17e2bc7706e1d3adee375a6/tumblr_n147b7qFu61tsb9keo2_1280.jpg
http://40.media.tumblr.com/f96a49ff90fc88d15275b3ff5b9a8fb4/tumblr_n1f2f1HKPL1tsb9keo5_400.jpg

http://41.media.tumblr.com/fd137748f2ba385b8bff07c8756bf9e6/tumblr_n2pppoaVPU1tsb9keo1_500.jpg


Ecco diversi elementi importanti che svelano la profondità e l'interesse della produzione, nascosti in alcuni fotogrammi del film: qui i migliori



Questo è un manga che è stato pubblicato esclusivamente sulla famosa rivista settimanale giapponese Shonen Jump per sponsorizzare il film al momento dell'uscita nelle sale cinematografiche

http://36.media.tumblr.com/197eb8477470ed7c125239496bc94fac/tumblr_n1f2f1HKPL1tsb9keo2_500.png


Proprio per la sicurezza e la fiducia con cui i produttori stavano lavorando al difficile progetto, erano spuntare in vendita le action figures convincenti e dettagliatissime in scala 1: 6 basate sui protagonisti del film editate dalla famosa casa produttrice Enterbay. La promozione che si sarebbe attuata proprio durante la diffusione del lungometraggio a favore del forte riscontro al botteghino ha portato purtoppo alla conclusione che il duro lavoro non è stato poi ripagato; stessa cosa è accaduta per l'ottima colonna sonora del noto compositore americano Brian Tyler
http://40.media.tumblr.com/bf59d08ef51aed55162f13372cd0a3e1/tumblr_n1f2f1HKPL1tsb9keo4_1280.jpg
https://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/f/f8/Dragonball_Evolution_US_Soundtrack_Cover.PNG


Il regista James Wong in un'intervista del 2009 a pochi giorni dell'uscita del film al cinema disse: "Penso che ci fossero preoccupazioni di Mr. Toriyama circa l'aspetto di Muten in particolare, dal momento che non aveva la barba lunga, e preoccupazioni circa alcuni degli adattamenti che stavamo per fare. Quando siamo andati in Giappone nella divisione della Fox giapponese, mi disse che aveva visto il film e che aveva amato il ritmo e anche se era preoccupato per Muten, ha davvero amato il ritratto di Chow Yun-Fat e anche Justin nel ruolo di Goku. Quindi credo che abbiamo avuto una buona risposta da lui. Giustamente aveva alcune preoccupazioni, ma penso che abbia contribuito ad attenuarle. Vorrei farvi sapere che la versione uncut di Dragonball Evolution non è quella che è stata vista al cinema dalla durata di solo 85 minuti che a molti ha deluso, ma l'edizione che uscirà tra qualche mese su DVD conterrà una versione più lunga e diversa con scene che sono state scartate e modificate sul grande schermo"
Lo sceneggiatore Ben Ramsey che si è occupato della scrittura originale del film basandosi sul manga ufficiale in un'intervista del 2009 disse: "Hanno incolpato me della sceneggiatura mal adattata ma io non ho creato quello che è stato visto nel film, è solo una parte mal riuscita del mio lavoro e ne sono conferma il romanzo e il videogioco ufficiali in vendita"
James
Marsters, l'interprete di Piccolo, disse in un'intervista del 2009: "Non vedo l'ora di vedere Dragonball Evolution in DVD perché sto contando sul pacchetto aggiuntivo che mostra un sacco di lotta che è stata purtroppo tagliata. Abbiamo girato il doppio di quanto è stato utilizzato e ciò mi ha fatto molto arrabbiare, quindi voglio vedere e farvi vedere ciò che manca. Ho sfornato la torta e ora voglio assaggiarla!!"



IL FILM MERITA DI AVERE UNA SECONDA OCCASIONE AL CINEMA E IN DVD/BLURAY CON LA VERSIONE UNCUT INTEGRALE
ORIGINALE!!

http://dragonball.zeldac.com/wp-content/uploads/2009/05/5ygf35.jpg
"Io ho sempre creduto che questo film sia stato un trampolino di lancio per eventuali progetti futuri e difatti Battle of Gods ne è l'esempio.
Con i suoi pregi e i suoi difetti è comunque riuscito ad ottenere un posto nella dicitura del mito Dragon Ball proprio come il diversificato GT.
La foto qui sopra rappresenta i due protagonisti nel culmine della battaglia finale dove gli attori si scatenano proprio come in Dragon Ball; nella visione del film però questa scena non è presente per censura. Dal punto di vista di adattamento cinematografico derivato da un manga, possiamo dire che l'immagine è accettabile: Goku e Lord Piccolo sono stati resi bene e nelle loro parti sono azzeccati.
Assoluti Justin Chatwin e James Marsters che personalmente mi sono molto piaciuti così come le realistiche Sfere del Drago che ricordano l’anime narrando il proprio mistico significato
".


-AGGIORNAMENTI-


2010 - Ci sono state numerose voci sul possibile ritorno nelle sale cinematografiche di Dragonball Evolution in versione integrale così come l'arrivo di una director's cut per il mercato home video, tuttavia nulla è stato confermato o ufficializzato,
anche se nell'edizione in Blu ray uscita nell'agosto 2009 intitolata Z Edition rispetto alla versione DVD standard già fece capire che qualcosa sarebbe dovuto andare in quella direzione.


2011 - Il cast è ancora sotto contratto firmato per eseguire eventuali sequel o film futuri e al momento detto cast è molto impegnato con altri progetti.


2012 - La Fox, attraverso l'interesse e l'affiancamento per il nuovo lungometraggio animato del 2013 Dragon Ball Z Battle of Gods si presume sia in procinto di continuare o riavviare in futuro un nuovo adattamento.

L'attore James Marsters che ha interpretato Lord Piccolo, nel cast l'unico vero fan appassionato del manga e anime Dragon Ball, si è sempre dichiarato interessato a proseguire la saga cinematografica e più di una volta ha accolto tranquillamente le critiche negative del film rispondendo sempre con assoluta disponibilità affermando di non avere avuto rimpianti alle domande sul suo personaggio, non smentendo o confermando la produzione di Dragonball 2 Reborn, il fantomatico e misterioso secondo titolo della serie Evolution.

James Marsters ha recentemente affermato che la 20th Century Fox ha chiesto al cast un possibile ritorno per un ipotetico sequel/reboot, il rumour è sentito siccome la Fox possiede ancora i diritti su Dragon Ball e li sta utilizzando per il nuovo film animato Dragon Ball Z Battle of Gods del 2013.

2013 - Il gruppo di fan K&K Production, società di produzione video con esperienza e competenza nel settore cinematografico ed autrice del trailer Dragonball Z Saiyan Saga in traguardo su Youtube, esprime la reale intenzione di voler cercare l'attenzione della 20th Century Fox (che detiene i diritti su Dragon Ball) attraverso una campagna sociale per ottenere il via libera di un film completo.

L'autore di Dragon Ball Akira Toriyama è stato recentemente intervistato riguardo il nuovo film animato Battle of Gods e ha menzionato anche la pellicola live action Evolution affermando: "Lo script con le sue caratteristiche ha avuto troppo poco di una presa sul mondo, e per di più, aveva un contenuto convenzionale che non riuscivo a trovare interessante; al momento della produzione li avevo ammoniti suggerendo loro le giuste modifiche ma nonostante ciò, sembravano avere una strana sicurezza, non mi hanno ascoltato. Che cosa è venuto fuori alla fine è stato, di sicuro, un film che non sono ancora riuscito a pensare come Dragon Ball".


2014
- La Fox, nuovamente sviluppa l'interesse e l'affiancamento per il sequel del fortunato Dragon Ball Z Battle of Gods, il nuovissimo lungometraggio animato si intitolerà Dragon Ball Z Resurrection 'F' e si presume nel 2015 porterà interessanti novità.

A 5 anni di distanza è stato ormai confermato che la produzione a fine 2008, quando hanno reiniziato le riprese aggiunte, aveva ormai già
completato la versione non tagliata del film escludendo gli effetti speciali precisando reali informazioni grazie a foto, opinioni e interviste sia prima della data d'uscita del film nel marzo e aprile 2009 sia ad oggi, senza però ancora rilasciare questa versione integrale nè nelle sale cinematografiche in home video.


La 20th Century Fox ha aggiunto il live action Dragonball Evolution via Youtube per il noleggio e l'acquisto a partire da un costo di 2,99
$.
20th Century Fox possiede ancora i diritti su Dragon Ball e nonostante siano stati messi all'asta non si sa se qualche azienda cinematografica è o sarà in procinto di acquistarli; non è chiaro se in futuro verrà realizzato un sequel o un riavvio del live action e per il momento non c'è nessuna previsione sicura o piani ufficiali.

James Marsters in un nuovo convegno ha ancora discusso del "popolare e alquanto disastroso"  Dragonball Evolution, dichiarando più verità sui suoi pensieri dato il passare del tempo: "Ero sconvolto durante le riprese del mio personaggio perchè avevo saputo che sarei stato tagliato abbastanza fuori, soprattutto sono amareggiato dell'eliminazione di una buona parte della battaglia finale tra Goku e Piccolo e ciò non riesco ancora a capirlo".


Nuovamente, durante una manifestazione, il "portavoce" James Marsters ha spiegato alcune delle principali ragioni per cui lo sfortunato film Dragonball Evolution non è riuscito nel suo obiettivo: il produttore Stephen Chow, esperto cineasta orientale nonchè conoscitore del mondo Dragon Ball, quando ottenne il set cinematografico scoprì che la cifra di realizzazione del progetto non era più di 120 milioni di dollari come d'accordo ma bensì di soli 30 milioni complessivi e oltretutto lui stesso era interno al progetto solo sulla carta ma senza ingresso diretto alla produzione del film; lasciò così in mano la patata bollente al solo regista James Wong che dovette fare tutto da solo con le sue basi in poco tempo e con meno risorse
contando però sui suggerimenti scritti già tempo prima da Akira Toriyama e Stephen Chow.
Contrariamente a quanto è
stato detto fino ad oggi, James Wong conosceva la storia di Dragon Ball ed è stato confermato che ha letto tutti i 42 volumi originali giapponesi e i Daizenshuu Book e scritto qualsiasi possibile sceneggiatura.
James Wong conosce un sacco di arti marziali, basta controllare nei contenuti speciali dei film in DVD da lui prodotti.
Manteneva il contatto con l'autore Akira Toriyama tramite il suo telefono cellulare e c'è un'evidente sospetto che suggerisce di aver avuto contatti anche con Stephen Chow, ma la FOX ha poi cambiato i piani di lavoro con le nuove riprese e nuovi nomi.
Infatti pare che il regista non fosse stato coinvolto nelle riprese aggiuntive: i re-shooting realizzati frettolosamente alla fine nel 2008; lo scopo delle nuove riprese era l'appello della richiesta di FOX alla produzione per rendere la pellicola adatta a tutti censurandola soprattutto nella parte finale e modificandola pesantemente così da rendere il prodotto parecchio breve per giovare maggiori incassi al botteghino grazie a più proiezioni in minor tempo nei cinema.


Già dal 2002, nel momento in cui la FOX ha acquistato i diritti copyright di Dragon Ball, in rete erano comparsi vari script ufficiali con storie diverse scritte da vari sceneggiatori fino al 2007 quando era ormai confermata la release mondiale nel 2008 del film live action Dragon Ball; in quel periodo le sceneggiature trapelate online ufficiali e quindi sicure erano i nomi della collaborazione tra Akira Toriyama, Stephen Chow e James Wong. Quei particolari dettagli erano il film che stava di lì a poco per arrivare nei cinema di tutto il mondo e non sarebbe stato possibile lasciarli tali così la FOX
rinviò la data di uscita di un anno più tardi e nel momento in cui ad ottobre 2008 il teaser trailer uscì illegalmente online, la major pensò innanzitutto di cambiare il titolo del film (da Dragonball a Dragonball Evolution) e poi di giustificare nuovi passaggi e modifiche nella trama con un romanzo e un videogioco ufficiali che sarebbero stati venduti e conosciuti prima dell'uscita della pellicola; incaricò un nuovo autore di nome Ben Ramsey che assieme a James Wong sfruttò la vecchia sceneggiatura revisionando tutto ciò che era stato fino ad allora trascritto per creare velocemente ad interesse della FOX una inedita ma sfortunata base di nuovi re-shooting che adattarono i punti di trama alternativa resi noti nella versione cinematografica che tutti noi abbiamo conosciuto.

Il maestro Akira Toriyama ha realizzato un artwork del leggendario Re delle scimmie Sun Wukong per celebrare l'arrivo in Giappone del comico adattamento live action firmato Stephen Chow del classico della letteratura cinese Viaggio in Occidente; opera su cui il maestro si è ispirato per i personaggi e il primo arco narrativo di Dragon Ball. Il film è stato rilasciato in Cina nella fine del 2013 e ha debuttato in Giappone il 21 Novembre 2014; Toriyama ha anche allegato un commento per esprimere il suo parere positivo ai riguardi della comicità del film e dello stesso Stephen Chow, oltre a complimentarsi con l'interprete di Sun Wukong per l'abilità nel muoversi e interpretare il personaggio.
Questo film aprirà le porte ad un universo cinematografico nel mondo classico di Dragon Ball.

2015 - Grazie all'ultimo video update pubblicato dai K&K Production  riguardo il progetto web serie live action fan made e del colloquio con la Fox per discutere dei diritti riguardanti la serie, si scopre che la società possiede ancora i diritti sia per la prima serie animata di Dragon Ball, su cui ha basato il film Dragonball Evolution, sia per la seconda serie animata Dragon Ball Z, su cui avrebbe dovuto basare il fantomatico sequel, in seguito ovviato per il nuovo lungometraggio d'animazione Dragon Ball Z Battle of Gods.
D'altro canto la Toei Animation, in assoluto caposaldo dei diritti, non sembra essere più interessata nel cedere i diritti per un film live action e nel caso di piani futuri sarà la stessa Toei Animation a occuparsene, con o senza la collaborazione della Fox.

Il vicepresidente della Paramount Pictures Rob Moore ha annunciato la volontà della major di portare sul grande schermo "The Monkey King", epica storia fantasy della letteratura cinese già apparsa sul grande e piccolo schermo svariate volte (l’ultima e di successo risale al 2014, diretta da Cheang Pou Soi con protagonista Donnie Yen). Questa nuova versione trarrà ispirazione da una serie tv degli anni ’80 che aveva per protagonista Zhang Jinlai. Le competenze narrative e tecnologiche di Hollywood promettono di sviluppare al meglio un opera epica come questa. Nessun membro del cast o un regista è ancora stato scelto ma il film è impostato per uscire nelle sale a fine 2016 in 2D e 3D. Mark Johnson produrrà la pellicola. Questo film omaggerà la popolare opera Dragon Ball.

Dragon Ball, una delle serie animate più popolari e amate di sempre, lanciata nel 1986 e tratta dal manga omonimo di Akira Toriyama, torna sugli schermi con un nuovo sequel intitolato Dragon Ball Super, il primo in 18 anni.
Lo annuncia lo studio di animazione giapponese Toei Animation, lo stesso dietro Dragon Ball, precisando che la nuova serie - in onda in Giappone da luglio -
oltre ad essere un reboot dei film d'animazione Dragon Ball Z La Battaglia degli Dei e Dragon Ball Z La Resurrezione di 'F' comprenderà anche una storia inedita intitolata la "Saga del Sesto Universo" che proseguirà gli eventi narrati nell'ultimo lungometraggio animato.
Toriyama
ringrazia ed è profondamente coinvolto anche in questo progetto in cui si occuperà della storia, la supervisione ed il character design, prodotto dell'emittente Fuji TV.
Dragon Ball Super proseguirà il suo storico passato per creare un nuovo universo che accoglierà i fan di vecchia data e appassionerà i nuovi spettatori.

2016 - Poco più di sette anni dopo, lo sceneggiatore del film Ben Ramsey si scusa per un film non solo brutto, ma anche irrispettoso del materiale originale.
Lo sceneggiatore è stato contattato da Derek Padula,
nome noto nel fandom americano come l'autore del blog "Dao of Dragon Ball", sceneggiatore del fortunato fan made live action Dragon Ball Z Light of Hope dei Robot Underdog e scrittore dei libri "Dragon Soul" e "Dragon Ball Cultures", che in occasione della sua ultima opera in arrivo (USA DBZ, un libro sulla storia di Dragon Ball negli Stati Uniti), ha avuto l'occasione di intervistare Ramsey poichè il nuovo libro avrà un capitolo dedicato alla storia non raccontata di Dragonball Evolution.
Pubblicamente, Ben Ramsey ha così risposto con sincere e sentite scuse ai fan di Dragon Ball di tutto il mondo:

"
Sapevo che prima o poi saremmo arrivati a questo punto. Dragon Ball Evolution rappresenta un marchio penoso nella mia carriera. Il mio nome da sceneggiatore è ormai associato ad un prodotto ritenuto da tutti stomachevole. Ricevere mail di odio è una cosa che spezza il cuore. Ho passato tanti anni cercando di evitare la colpa di quanto fatto, ma alla fine dei conti tutto si basa su delle parole scritte sulle pagine di un copione e di questo mi prendo la piena responsabilità. So di aver inferto un'enorme delusione a tantissimi fan. Ho fatto del mio meglio, ma alla fine ho commesso un terribile errore (nella versione originale, Ramsay afferma "I dropped the dragon ball". Il gioco di parole si basa sull'espressione "drop the ball", che proviene dalla terminologia del football americano e significa "commettere un errore").
Sono stato coinvolto nel progetto sperando nei guadagni, quindi non come fan del franchise, ma come uomo d'affari che accetta un lavoro. Ho imparato sulla mia stessa pelle che approcciarsi ad un progetto creativo senza la passione che chiede ti restituisce solo scarsi risultati o proprio "spazzatura". Non posso scaricare la colpa su nessuno se non su me stesso. Sono un grande appassionato di altre serie, quindi so bene cosa significa provare una grande delusione su qualcosa che si ama.

Porgo le mie sincere scuse a tutti i fan di Dragon Ball. Spero di poter rimediare in futuro, creando qualcosa che possa entusiasmarvi e coinvolgervi, che tutti possiate apprezzare e a cui anch'io mi possa appassionare. Dopotutto, ora lavoro solo a progetti che mi appassionano.

Saluti, Ben."

Inoltre, Derek Padula del Dao of Dragon Ball porta all'attenzione generale il copione originale di Ramsay.
Dal semplice titolo Dragonball Z quella che ci mostra è infatti la versione (confermata quindi originale) commissionata da 20th Century Fox nel 2004
e pagata 500.000 dollari, prima che il regista James Wong aggiungesse e apportasse le sue modifiche per ben due volte nel risultato che tutti noi conosciamo.
Questo script poi misteriosamente trapelato in rete nel 2008, prima del rilascio del film nel 2009, venne dichiarato come obsoleto e non ufficiale tanto da ignorarlo e farne perdere traccia.

Evolution poteva essere non meglio, ma almeno accettabile se il regista e i produttori avessero preferito non metterci mano? O non ci sarebbero state comunque chance per il tentativo hollywoodiano?
La cosa certa è che la colpa dell'insuccesso non è da attribuire completamente a Ramsey, dato che il suo script era almeno in parte degno della serie originale con qualche piccolo Easter Egg.

Quello di "Dragon Ball Evolution" è un argomento che il fandom di DB ha ormai imparato ad evitare e ignorare.
Progetto nato male e dai mille problemi, nonostante i tentativi e le speranze, la pellicola cinematografica statunitense del 2009 diretta da James Wong non è proprio riuscita a conquistare il pubblico trovando l'astio e l'opposizione non solo degli appassionati ma anche della critica generale.

Dragon Ball Evolution debuttò in Giappone il 13 Marzo 2009, raggiungendo le sale occidentali il 10 Aprile dello stesso anno. Terzo film live action di Dragon Ball e primo nelle mani di Hollywood, è stato prodotto Stephen Chow e Rich Thorne sotto la licenza 20th Century Fox e Dune Entertainment. La pellicola, oltre attori in carne e ossa, ha offerto una storia solo ispirata ai personaggi e agli elementi base della serie originale di Akira Toriyama, che nel prodotto finale ha creato una narrazione e una storia totalmente diversa al manga originale, con non poche modifiche sia estetiche che caratteriali ai protagonisti.
Dopo la sua uscita, il film ha ricevuto alcuni dei voti più bassi della critica, nonostante il posizionamento in testa nei botteghini asiatici (nel primo periodo d'uscita) e i circa 51.059.700 € di incassi in tutto il mondo.
In Italia guadagnò circa 927.500 € di incassi nel wee-end di uscita.



MY PORTFOLIO: www.giovaniartisti.it/angeleri…

MY GOKU: angelerik-da.deviantart.com/ar…

NEWS: angelerik-da.deviantart.com/jo…

AdCast - Ads from the Community

×

Comments


Add a Comment:
 
:icondarboe:
Darboe Featured By Owner Jul 12, 2016  Student Traditional Artist
hei ciao, è da una vita che non ci si sente
Reply
:iconangelerik-da:
AngelErik-dA Featured By Owner Jul 20, 2016  Hobbyist General Artist
ciao carissima :) :) quanto tempo!! grazie per essere passata a salutarmi :) :) ultimamente giro poco sul sito ma la mia passione è sempre intatta ovviamente!! io sto bene e avanti così!!
Reply
:icondarboe:
Darboe Featured By Owner Jul 20, 2016  Student Traditional Artist
Oh fantastico! Sono contenta di sapere che stai bene e continui a disegnare! Anchr io sono stata abbastanza impegnata circa un anno fa, ed ero parecchio inattiva, pra però riesco a dare importanza anche a deviantart :-)
Reply
:iconangelerik-da:
AngelErik-dA Featured By Owner Jul 20, 2016  Hobbyist General Artist
:) :) il problema vero che c'è qui in Italia è il lavoro che non c'è e si fa fatica a trovare e quindi il mio tempo corre anche per questi versi :) :) attivo e inattivo ps: sono felice anche io che stai bene e che va tutto bene
Reply
(1 Reply)
:iconsaikoro93otaku:
SAIKORO93OTAKU Featured By Owner Apr 12, 2015  Hobbyist General Artist
I'm back :D
Sorry for my superlong absence but my computer died :'(
Now I fixed it and I'm back :meow: (Longest month ever)
How have you been Saiyan brother? :hug:
Reply
Add a Comment: